Venerdì 22 Gennaio 2021 | 14:24

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
LecceL'iniziativa
«Back to school»: a Lecce l'evento in streaming con i ministri Azzolina e Spadafora

«Back to school»: a Lecce l'evento in streaming con i ministri Azzolina e Spadafora

 
Barinel Barese
Modugno, 51enne si sente male in casa: cane abbaia a lungo e allerta i vicini: è salva

Modugno, 51enne si sente male in casa, cane abbaia a lungo e allerta i vicini: è salva

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
FoggiaIl caso
Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Definitivi - In Slovacchia la destra al potere

BRATISLAVA - La coalizione di destra al potere in Slovacchia ha vinto, a sorpresa, le elezioni europee, conquistando la maggioranza assoluta dei voti - il 52,2% -, secondo i risultati definitivi diffusi stamani dalla Commissione elettorale. Ma la prima consultazione europea organizzata nel Paese - divisosi dalla Repubblica Ceca e indipendente dal 1993 - è caratterizzata dalla più bassa partecipazione al voto tra tutti i 25 Paesi membri: il 16,96%.
Il Partito cristiano-democratico (Sdku) del primo ministro Mikulas Dzurinda, una delle quattro formazioni della coalizione al potere, è in testa di un soffio, con il 17,09% dei suffragi. Supera di appena 372 voti il partito Hzds di Vladimir Meciar, un ex primo ministro autoritario e populista che aveva provocato, alla metà degli anni '90, l'allontanamento della Slovacchia dal campo occidentale.
Il risultato è sorprendente, in quanto, dopo la vittoria alle legislative del settembre 2002, Dzurinda ha attuato una politica di riforme economiche radicali, ampiamente impopolari e dal costo sociale elevato.
Un altro partito populista, lo Smer dell'avvocato Robert Fico, ottiene il 16,9% dei suffragi, ma si tratta di una delusione, in quanto i sondaggi lo davano in testa, con oltre il 20% delle intenzioni di voto. Seguono due alleati di Dzurinda: il Kdh, partito cristiano- democratico profondamente cattolico, e l'Smk, formazione della minoranza ungherese, i quali ottengono rispettivamente il 16,2 e il 13,2% dei voti.
Il quarto partito della coalizione al potere, la piccola formazione liberale Ano del ministro dell'Economia Pavol Rusko, non supera il quorum del 5% necessario per andare a Strasburgo, fermandosi al 4,65. Stessa sorte per il partito comunista Kss, al pari del suo omologo ceco nostalgico dell'epoca sovietica, che peraltro era riuscito nel 2002 e entrare nel Parlamento nazionale. La Commissione elettorale dovrebbe annunciare alle 11 la ripartizione dei seggi spettanti alla Slovacchia (14), ma la maggioranza andranno alla coalizione di governo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400