Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 14:46

GDM.TV

Europee - Austria, vittoria dei socialdemocratici

VIENNA - Si è rivelato un boomerang il fango lanciato da Joerg Haider nelle ultime settimane contro i tradizionali partiti filo-europei, accusati di essere «denigratori della nazione» e «traditori della patria»: quasi tre quarti degli elettori Fpoe nel 1999 stavolta ha fatto la crocetta altrove, molti di loro sulla lista di Hans Peter Martin, dai metodi non sempre ortodossi e autoproclamatosi il Robin Hood contro i privilegi degli eurodeputati.
Il partito di Haider, che in passato non ha fatto mistero delle sue ambizioni europeiste, sarà rappresentato a Strasburgo da un solo deputato: ha preso solo il 6,33% rispetto a 23,4% del 1999.
Il voto odierno rende chiaro che con toni euroscettici e campanilisti in Austria non si vincono le elezioni, il tradizionale voto di protesta è andato a Martin che, con una grossa dose di populismo, quasi come se avesse preso lezioni dal maestro Haider, e con l'appoggio del più diffuso quotidiano austriaco "Kronen Zeitung", è riuscito a conquistare il 14% dei voti alla sua prima uscita elettorale. Ed è stato lui a dettare il grande tema della campagna elettorale nel Paese alpino: le diarie dei deputati e i presunti abusi nella certificazione delle loro presenze in aula.
«È una vittoria dei coraggiosi. Il compito è ora di puntare i riflettori ancora più forti sui fondi di Bruxelles. Adesso si comincia sul serio», ha detto Martin in una prima reazione al risultato che gli permetterà di tornare a Strasburgo insieme con la numero due della lista, Karin Resetarits, ex giornalista come Martin.
Avanzano, sebbene di percentuali non elevate, i partiti filo-europei: i socialdemocratici (33,45%, 7 deputati), all' opposizione a livello nazionale, battono i popolari (32,66, 6 deputati) del cancelliere Wolfgang Schuessel. Ottimo il risultato anche dei Verdi che riescono a portare a casa un buon risultato (12,75%, 2 deputati), superando per la prima volta anche la Fpoe su scala nazionale.
Le elezioni europee, poco sentite in Austria, potrebbero tuttavia avere riscontri sulla scena nazionale: perde consensi la coalizione governativa di centro-destra tra popolari e Fpoe e vince l'opposizione di sinistra, socialdemocratici e Verdi. Non solo il nuovo crollo di Haider - stavolta è arrivato al terzo posto anche nella sua Carinzia, ultima roccaforte del partito - potrebbe mettere in crisi il governo di Vienna, ma anche un eventuale trasferimento del cancelliere Schuessel a Bruxelles, come successore di Romano Prodi alla guida della Commissione europea renderebbe forse necessario rimischiare le carte politiche in Austria.
Christine Maieron

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi Il sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights