Giovedì 13 Dicembre 2018 | 00:40

GDM.TV

Per organizzazione irachena gli ostaggi liberi grazie a Prodi

PARIGI - Un'organizzazione irachena definisce «totalmente menzognera» la versione americana sulla liberazione dei tre ostaggi italiani che a suo dire sarebbero stati rilasciati dai rapitori in seguito a «pressioni politiche fatte soprattutto presso il comitato degli Ulema e presso altri gruppi, su richiesta del presidente della commissione europea Romano Prodi».
«La versione secondo cui gli americani hanno condotto un'operazione armata è totalmente menzognera. Gli americani si sono accontentati di ricevere gli ostaggi», ha dichiarato oggi all'agenzia di stampa francese Afp Albdelamir al-Rekaby, coordinatore della «Corrente Nazionale e democratica irachena» (Coundi).
Al-Rekaby vive in Francia, definisce «patriottica» la sua organizzazione composta di dignitari sunniti e sciiti e sostiene di aver preso parte agli sforzi di mediazione sfociati nel rilascio dei tre italiani e dell'ostaggio polacco.
A suo dire in questa liberazione ha avuto un ruolo di un certo rilievo il presidente del comitato degli scienziati musulmani di Bagdad, Haref al-Bari.
«Era una ventina di giorni - ha raccontato il coordinatore del Coundi, ritornato di recente in Francia dalla Giordania - che eravamo in contatto con gruppi che sapevano dove erano gli ostaggi. Una volta liberati in seguito alle pressioni, gli ostaggi sono stati lasciati su una strada e poi la polizia irachena, dopo essere arrivata sul posto, ha chiamato gli americani. Questi ultimi non hanno fatto alcun combattimento. Si sono accontentati di riceverli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive