Giovedì 13 Dicembre 2018 | 18:23

GDM.TV

Ostaggi liberati - Agliana: mi sa, che mi devo tagliare barba e capelli

CIAMPINO (ROMA) - «Mi sa, che mi devo tagliare barba e capelli». Nei pochi minuti che è rimasto con i famigliari e gli amici, Maurizio Agliana ha avuto anche il tempo di scherzare con la sorella Antonella e anche, al telefono, con il padre al quale ha detto «hai una bella voce», ironizzando sul tono, sempre rauco, del padre.
Agliana, Cupertino e Stefio sono rimasti non più di 10 minuti nella sala vip dell' aeroporto di Ciampino, prima di salire sull'elicottero dei carabinieri. Più che le parole, quei pochi istanti sono stati caratterizzati da abbracci e baci.
«E' stato bellissimo - ha raccontato Antonella Agliana - bellissimo abbracciarsi tra tutti noi». Maurizio Agliana ha voluto subito rassicurare i famigliari sulle sue condizioni di salute. «Sto bene, tranquilli, sto bene». Il bodyguard di Prato ha anche parlato con il padre, proprio sotto la scaletta dell'aereo che lo ha riportato in Italia, soltanto per salutarlo e dirgli che si vedranno questa sera a casa. Non ha invece parlato con la mamma, che per tutto questo tempo è stata tenuta all'oscuro della vicenda, e lo farà, racconta Antonella, «quando avremo un attimo di calma».
«Questo è l'apice, la conclusione - ha proseguito Antonella - di una vicenda lunghissima e drammatica. Che finalmente è finita bene».
E' stata Antonella poi a proseguire il racconto di quei 10 minuti. «E' stata una gioia immensa - ha ripetuto - il mio pensiero era solo pieno di gioia, non c'era spazio per altro perchè ora quest'incubo è finalmente finito». Antonella ha detto di aver trovato il fratello tutto sommato bene, «un po' stanco e un po' peloso». Maurizio invece si è sorpreso delle condizioni di Antonella. «Ti trovo in forma!» le ha detto. E lei, sorridendo, gli ha risposto «è certo, mi hai fatto dimagrire». I due si sono poi nuovamente abbracciati e dato appuntamento per il pomeriggio quando finiranno tutti gli impegni ufficiali e potranno godersi il ritorno a casa. Per il momento, però, resta la soddisfazione di averlo abbracciato. «E' il Maurizio di sempre, e questo per ora basta». Ha concluso, sorridendo ancora, Antonella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori