Lunedì 25 Gennaio 2021 | 23:41

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela polemica
Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

Lecce, a Palazzo Carafa girata scena di video trap: il Comune si dissocia

 
Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio. Gioco online? «Non sappiamo»

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Curdi scontenti, minacciano di lasciare il governo

BAGHDAD - I membri curdi del governo iracheno si dimetteranno se i loro leader dovessero chiederglielo ritenendo che l'ultima risoluzione delle Nazioni Unite sull'Iraq non tuteli l'autonomia curda. «Se i nostri leader ci chiederanno di ritirarci dal governo, lo faremo» ha detto il ministro Lavori pubblici, Nasrin Berwari, curda, in riferimento alla risoluzione del Consiglio di sicurezza approvata all'unanimità ieri.
« Tutte le battaglie che abbiamo combattuto lo scorso anno sono state vane... abbiamo visto come la democrazia può essere prevaricata» ha detto ancora Berwari.
La risoluzione prevede il trasferimento della sovranità al governo iracheno, formato di recente, entro il 30 giugno, permettendo allo stesso tempo agli Stati Uniti e alle altre forze della coalizione di rimanere in Iraq. Ma la risoluzione non fa riferimento alla costituzione transitoria irachena, concordata a marzo, che riconosceva una speciale autonomia alle tre province curde nel nord dell'Iraq, in una clausola per cui avevano lottato a lungo i due leader dell'etnia, Jalal Talabani e Marsoud Barzani.
Prima del voto delle Nazioni Unite, Barzani e Talabani avevano minacciato di ritirare i funzionari curdi dal governo ad interim, aggiungendo che i curdi non avrebbero preso parte nelle elezioni nazionali il prossimo anno.
Berwari ha ribadito di appoggiare completamente la posizione di Talabani e Barzani, aggiungendo che l'assenza di riferimenti alla costituzione, nella risoluzione, equivale a un mancato riconoscimento dei diritti delle minoranze. «Sono delusa non solo come curda, ma come donna... questo non rappresenta ciò per cui abbiamo lottato, per cui ci siamo impegnati e per cui ci siamo sacrificati. Gli Stati Uniti mi hanno molto deluso» ha detto la Berwari. «Io resto dalla parte della mia leadership. Continueremo a trattare, questa non è la fine».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400