Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 19:34

GDM.TV

Liberazione degli ostaggi italiani: la notizia dai media stranieri

LA NOTIZIA SULLE TV ARABE
La tv del Qatar Al Jazira e quella di Dubai Al Arabiya hanno continuato dopo le prime informazioni a dare notizie sulla liberazione degli ostaggi italiani.
Al Jazira continua ad aprire il notiziario diffuso ogni ora con immagini degli ostaggi: nelle edizioni precedenti veniva mostrato il primo video, con il quale fu data notizia del sequestro. Nell'ultima edizione è stato riproposto l'ultimo diffuso dai rapitori, nella stanza con pareti bianche, dove prima i tre sono seduti su sedie di plastica e Salvatore Stefio è l'unico a parlare.
Al Arabiya, in un collegamento con un' inviata a Baghdad, ha reso noto che l'ambasciata italiana ha diffuso la notizia della liberazione in loco, attribuendo il successo dell' operazione «ai servizi di informazione americani».

L'ECO DELLA NOTIZIA NEGLI USA
Ha avuto un'immediata eco negli Usa la notizia della liberazione degli ostaggi italiani in Iraq.
Gli organi d'informazione statunitensi hanno dedicato spazio alle notizie in arrivo dall'Iraq e alle conferme del governo italiano, con corrispondenze da Roma sui principali network televisivi. L'agenzia americana Associated Press ha dato per prima la notizia della liberazione degli italiani e dell' ostaggio polacco.
I particolari dell'operazione non sono per il momento trapelati, ma i media sottolineano che il blitz sarebbe avvenuto sotto il comando americano. La Casa Bianca si è rallegrata per la liberazione degli ostaggi: «Siamo molto contenti che possano tornare sani e salvi alle loro famiglie», ha detto il portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale, Sean McCormack.
I primi commenti del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, del ministro degli Esteri Franco Frattini e anche dei familiari degli ex ostaggi sono stati rilanciati anche negli Usa.

IN GRAN BRETAGNA LA BBC RIPORTA COMMENTO BERLUSCONI
Pochi secondi dopo il primo flash di agenzia sulla liberazione dei tre ostaggi italiani in Iraq, la notizia è stata rilanciata come 'breaking news' dai canali satellitari britannici Sky News e Bbc News 24.
La notizia - forse anche a causa delle poche informazioni immediatamente disponibili sull'operazione - nelle due ore successive è stata brevemente ripetuta nei notiziari all'interno di servizi sulla situazione irachena prevalentemente puntati sulla risoluzione che il Consiglio di Sicurezza dell'Onu approverà nelle prossime ore.
Fra i primi siti a pubblicare la notizia quello della Bbc che, in un dispaccio delle 13:44 (14:44 in Italia) intitolato «le forze speciali liberano ostaggi in Iraq», riporta i primi commenti a caldo del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi («conclusione felice») e del ministro degli Esteri Franco Frattini («non ci sono stati negoziati»).

IN FRANCIA, NOTIZIA NEI TG ALL-NEWS
Una notizia letta dal giornalista in video di LCI, la tv francese «all news», durante i titoli di testa dei notiziari principali: questa - oltre alle agenzie - la prima copertura fatta dai media francesi sulla liberazione degli ostaggi italiani in Iraq.
Puntuale ed esauriente l'informazione diffusa da France Info e France Inter, le due principali radio di informazione a getto continuo.
Sia per l'informazione video, sia per quella audio, la fonte è essenzialmente quella di agenzie, ma la notizia, corredata da foto, è anche sul sito di Radio France, l'ente pubblico dell'emittenza radio francese.

IMMEDIATA REAZIONE IN SPAGNA
In Spagna, sono state le agenzie locali, Efe ed Europa Press, le prime ad annunciare la liberazione dei tre italiani sequestrati in Iraq, Salvatore Stefio, Umberto Cupertino e Maurizio Agliana.
Immediatamente la notizia è stata ripresa dalle edizioni on-line dei maggiori quotidiani spagnoli, El Pais ed El Mundo, e dalle maggiori radio nazionali, Cope e Cadena Ser.
Anche il canale all-news CNN+ ha subito annunciato la liberazione dei tre ostaggi.

LA NOTIZIA IN GERMANIA
Tutti i media tedeschi, dai siti online, alle reti tv, ai telext televisivi, danno la notizia del rilascio oggi dei tre ostaggi italiani e di uno polacco in Iraq.
«Iraq: un commando speciale Usa libera tre italiani e un polacco», titola la Bild online che pubblica anche una foto degli ostaggi quando fra loro c'era ancora Fabrizio Quattrocchi.
«Ostaggi italiani liberati in Iraq», titola il giornale online «Netzeitung» citando il governo italiano e la televisione polacca.
La notizia del rilascio campeggia anche sui teletext delle principali reti televisive tedesche ed è stata data anche subito dalla tv di notizie «N-tv», la Cnn tedesca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive