Venerdì 22 Gennaio 2021 | 14:50

Il Biancorosso

Biancorossi
Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

Auteri e la C infuocata del Bari: «Volevo proteggere il gruppo»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl caso
Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita

Potenza, crolla pezzo di solaio di un appartamento: 60enne ferita VD

 
LecceL'iniziativa
«Back to school»: a Lecce l'evento in streaming con i ministri Azzolina e Spadafora

«Back to school»: a Lecce l'evento in streaming con i ministri Azzolina e Spadafora

 
Barinel Barese
Modugno, 51enne si sente male in casa: cane abbaia a lungo e allerta i vicini: è salva

Modugno, 51enne si sente male in casa, cane abbaia a lungo e allerta i vicini: è salva

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
FoggiaIl caso
Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

Foggia: «Ho fatto il tampone, ma forse non è il mio»

 
Brindisimaltrattamenti in famiglia
Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

Ostuni, distrugge i mobili di casa e minaccia di morte madre e moglie: arrestato 45enne violento

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Il premier Allawi ha concordato lo smantellamento delle milizie che saranno reintegrate

BAGHDAD - Il primo ministro iracheno Iyad Allawi ha annunciato un accordo sullo smantellamento delle milizie, i cui uomini potranno unirsi alle nuove forze di sicurezza del paese o tornare alla vita civile all'inizio del 2005.
«Sono felice di annunciare oggi il completamento coronato da successo dei negoziati sulla transizione ed il reintegro su base nazionale delle milizie e delle altre forze armate precedentemente fuori dal controllo dello stato», afferma Allawi in un comunicato.
«Come risultato di questo successo - prosegue il comunicato - la grande maggioranza di tali forza in Iraq, circa 100.000 individui armati, entreranno o nella vita civile o in uno dei servizi di sicurezza dello stato».
Tra i servizi in cui potranno confluire gli ex miliziani figurano «l'esercito, la polizia o i servizi di sicurezza del governo curdo».
Secondo il testo, l'accordo è stato raggiunto con nove organizzazioni, ma non con l'esercito del Mehdi, la milizia del capo sciita radicale Moqtada Sadr.

Sono nove le organizzazioni che hanno sottoscritto l'accordo annunciato oggi dal primo ministro iracheno Allawi. Si tratta di due formazioni curde: il Partito democratico del Kurdistan e l'Unione patriottica del Kurdistan; di tre movimenti sciiti: il Consiglio supremo della rivoluzione islamica in Iraq: Organizzazione Sadr, il Dawa, e gli Hezbollah d'Iraq; di una organizzazione sunnita: il Partito islamico d'Iraq; di tre movimenti laici: l'Accordo nazionale iracheno, il Consiglio nazionale iracheno, il Partito comunista iracheno.
In tutto si tratta di circa 100mila uomini armati, che verranno integrati nella vita civile o negli apparati della sicurezza iracheni. All'accordo non ha aderito, si ricorda, l'esercito del Mahdi del leader radicale sciita Moqtada Sadr.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400