Martedì 11 Dicembre 2018 | 09:36

GDM.TV

i più visti della sezione

Tornavano da una festa di compleanno

CAMPOSANO (NAPOLI) - Era Vincenzo F., di 17 anni, che guidava il motorino coinvolto nell'incidente stradale la scorsa notte nel Nolano in provincia di Napoli; Vincenzo è morto all'istante dopo l'impatto con la Honda mentre Paolo C. è morto poco dopo il ricovero nell'ospedale di Nola. I tre giovani, secondo quanto si è appreso, tornavano proprio da Nola, tutti a bordo dello «Scarabeo» e senza indossare i caschi, dove erano stati ad una festa per festeggiare i 18 anni di un loro amico.
A Camposano, un comune proprio alle porte di Nola, c'è orrore e sgomento per l'incidente che ha provocato la morte dei due ragazzi ed il ferimento del loro amico. Questa è l'ultima settimana della «Festa delle contrade», una sagra che coinvolge tutto il paese, ma ora si sta valutando l'opportunità di sospendere i festeggiamenti. Secondo le prime notizie, il ragazzo ferito nell'incidente si sarebbe salvato perché sbalzato dal motorino dopo l'impatto: avrebbe fatto un volo di tre metri ed è stato ritrovato poco distante dal luogo dell'incidente, grazie ai lamenti che sono stati uditi dai soccorritori.
«Sono tutti ragazzi di buona famiglia - racconta un amico - il papà di Paolo, disoccupato, lavora saltuariamente nell'edilizia ed il figlio lo accompagnava nel lavoro, aiutandolo così economicamente».
Il comandante dei vigili urbani, Giovanni Napolitano, è stato tra i primi ad accorrere sul luogo dell'incidente. Negli ultimi tempi, dice, nella zona «c'è stata una massiccia campagna di sensibilizzazione per favorire l'uso del casco e l'80 per cento dei motociclisti lo usa. Purtroppo, però - aggiunge - la nostra campagna è vanificata dal fatto che i controlli fuori del paese sono spesso inefficaci».
Il sindaco di Camposano, Gavino Nuzzo, appresa la notizia, si è recato nell'abitazione dei parenti delle vittime per portare il cordoglio dell'amministrazione. L'avvocato alla guida della Honda, Umberto Rosso, deceduto anche lui nell'incidente, era residente a Nola.
«L'impatto è stato violento - ha detto il comandante dei vigili - il motorino è stato praticamente disintegrato e sull'asfalto sono rimasti sia pezzi del ciclomotore che dell'auto sparsi in più punti nel raggio di diversi metri».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca