Martedì 19 Gennaio 2021 | 23:40

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

D-Day - Chirac ringrazia gli americani

WASHINGTON - Alla vigilia del sessantesimo anniversario del D-Day, lo sbarco alleato in Normandia che cambiò le sorti della II Guerra Mondiale, e in attesa dell'odierno arrivo a Parigi di George W. Bush dall'Italia, Jacques Chirac ha voluto pubblicamente commemorare la ricorrenza ringraziando gli americani per aver liberato nel 1944 la Francia occupata dai nazisti. In un'intervista rilasciata in inglese al network Usa «Nbc», il presidente francese si è espresso in termini accorati. «Voglio solo dire che, alla fin fine, l'unico messaggio vorrei restasse di questo colloquio è il seguente: I francesi dicono Grazie agli americani, e non dimenticheranno quello che essi hanno fatto sessant'anni fa. E ciò è molto, davvero molto importante nelle nostre menti e nei nostri cuori».
In precedenza, parlando invece nella propria lingua, Chirac si era dato da fare per smussare gli spigoli dei rapporti con Washington, inaspritisi dopo la ferma opposizione di Parigi all'intervento militare a guida Usa in Iraq. «Tra amici», aveva sottolineato il leader dell'Eliseo, «è normale dirsi le cose con chiarezza. D'ora in poi, condivideremo un obiettivo comune, ripristinare in Iraq sicurezza e stabilità».
Un segnale distensivo, quello di Chirac, esattamente come le parole concilianti di Bush che, in una lettera aperta pubblicata oggi in via esclusiva sul quotidiano locale «Ouest France», ha cercato di minimizzare le divergenze. Nella missiva, in francese, il presidente degli Stati Uniti scrive che i due Paesi stanno collaborando per portare al mondo la pace, e che chi «condivide i medesimi valori», come appunto essi, «è capace di unire le forze per conseguire quanto i pessimisti considerano invece impossibile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400