Venerdì 22 Gennaio 2021 | 20:06

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
Covid news h 24Al San Giacomo
Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Verpakovskis, l'idolo di una nazione

Maris Verpakovskis E' bastato poco più di un mese a Maris Verpakovskis per diventare il ragazzo più conosciuto della Lettonia: l'11 ottobre ha segnato il gol della vittoria contro la Svezia che ha regalato ai suoi lo spareggio, poi il 15 e il 19 novembre ha segnato due reti, in ciascuno dei due incroci con la Turchia che hanno deciso la qualificazione per gli Europei in Portogallo.
Erano solo gli ultimi colpi, perchè l'attaccante ventiquattrenne passato l'inverno scorso alla Dinamo Kiev aveva già fatto vedere il suo talento, segnando quattro reti nelle altre precedenti partite del girone di qualificazione. «Per me e per la Lettonia è un sogno - ha detto Verpakovskis - un'exploit formidabile. Dopo aver vinto lo spareggio con la Turchia non riuscivamo a crederci».
Schierato quasi sempre da seconda punta, ma può fare anche il trequartista, il ragazzo di Liepaja è rapidissimo, ha piedi buoni ed è abile nel dribbling. Con lo Skonto Riga ha vinto quattro campionati e tre Coppe di Lettonia, ora ci prova con la Dinamo Kiev, inseguendo uno dei suoi modelli, Andry Shevchenko. Come in tutti i sogni, anche in quello di Verpakovskis le coincidenze hanno tracciato la rotta: l'infortunio di Marian Pahars, attaccante del Southampton e l'uomo più famoso del calcio lettone, gli hanno spalancato la fiducia del tecnico. In Portogallo, potrebbero formare una coppia sorprendente.
Prima di finire a Kiev, si parlò anche di un possibile arrivo al Perugia, mentre sfumarono subito le voci di un suo trasferimento al Barcellona o al Bayern Monaco. Il sentiero dei suoi sogni prima portava alla Champions League: prima che spuntasse il Portogallo, una chance imprevista per la sua carriera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400