Giovedì 18 Aprile 2019 | 20:49

Il Biancorosso

LE ULTIME NOTIZIE
Il Bari giocherà col 4-4-2avanti Simeri e Iadaresta

Il Bari giocherà col 4-4-2
avanti Simeri e Iadaresta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso le europee
«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

Lollobrigida:«Tajani garante di questa Ue noi per l’interesse nazionale»

 
PotenzaLa curiosità
Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: squadra di un paese di 5mila anime

Calcio, anche il piccolo Picerno arriva in C: aggrediti 3 calciatori del Taranto

 
LecceNel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
BrindisiOperazione dei cc
Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

Brindisi, 1kg di droga in casa e nel box auto, arrestato

 
FoggiaCriminalità
Tentata estorsione a imprenditori agricoli nel Foggiano: arrestati padre e figlio

Tentata estorsione a imprenditori agricoli: arrestati padre e figlio

 
BatAl secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
MateraLa statistica
Turismo in Basilicata, cresce solo nel Materano : al Potentino vanno le briciole

Turismo in Basilicata, cresce nel Materano: al Potentino le briciole

 

La cronologia del sequestro

ROMA - I tre ostaggi italiani comparsi in serata in un video trasmesso dalla televisione araba Al Jazira, Salvatore Stefio, Umberto Cupertino e Maurizio Agliana, sono in mano ai rapitori in Iraq dal 13 aprile. Il sequestro ha, però, avuto un prologo perché le voci di un rapimento di italiani erano circolate quattro giorni prima. Ecco le tappe della vicenda:

- 9 APRILE: l'agenzia Reuters dà la notizia del rapimento di alcuni italiani in Iraq. Il ministero degli Esteri italiano e i responsabili militari smentiscono.
- 10: il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi visita il contingente italiano a Nassiriya.
- 13: quattro italiani sono stati rapiti. Al Jazira mostra un video con le immagini di Fabrizio Quattrocchi, Salvatore Stefio, Umberto Cupertino e Maurizio Agliana. Lavoravano,sembra, come guardie private per la «Dts Llc Security», con sede in Nevada (Usa). I sequestratori chiedono che il governo italiano ritiri le sue forze dall'Iraq, che Berlusconi presenti scuse ufficiali per le aggressioni contro l'Islam e i musulmani, che il governo italiano liberi i detenuti iracheni.
- 14: Al Jazira annuncia di aver ricevuto un video con le immagini dell'uccisione di uno degli ostaggi e un proclama delle «Falangi verdi di Maometto». Durante «Porta a porta», il ministro degli Esteri Franco Frattini conferma che l'ucciso è Fabrizio Quattrocchi. Al Jazira decide di non mandare in onda il video perché «le immagini dell'esecuzione sono orribili».
- 15: il ministro degli Esteri Frattini rivela che quando i sequestratori gli hanno puntato contro la pistola, Quattrocchi avrebbe gridato: «Ora vi faccio vedere come muore un italiano».
Si diffonde la voce, senza conferme, che i sequestratori avrebbero deciso di eliminare un ostaggio ogni 48 ore.
- 16: l'ambasciatore Gianni Castellaneta, consigliere diplomatico di palazzo Chigi, va in Iran.
- 18: Papa Giovanni Paolo II supplica i rapitori «di rendere alle famiglie le persone che sono nelle loro mani».
Berlusconi incontra il ministro degli esteri iraniano Kamal Kharrazi.
- 20: la Croce Rossa Italiana riceve il via libera dagli Usa ad attivare, insieme alla Mezzaluna Rossa, un corridoio umanitario e il convoglio della Cri arriva a Falluja.
- 22: sono stati pagati dei soldi per il rilascio degli italiani? «Sì». Così il governatore della provincia irachena di Dhi Qar, Barbara Contini, risponde a Maurizio Belpietro durante la registrazione dell'«Antipatico». Ma poi Contini precisa di non sapere «niente di riscatti pagati o da pagare».
Frattini ribadisce che il Governo sta facendo «quanto è possibile, necessario e utile» e che la storia del riscatto è «assolutamente fuori dalla realtà».
- 25: qualcuno avrebbe risposto «Hallo, hallo» dal cellulare di Cupertino, chiamato dalla fidanzata dall'Italia.
- 26: sull'emittente Al Arabiya ricompaiono i tre ostaggi in abiti arabi mentre mangiano. I rapitori lanciano una nuova richiesta: una grande manifestazione contro la presenza militare italiana in Iraq entro 5 giorni, o i tre ostaggi saranno uccisi.
- 29: appello del papa per la liberazione degli ostaggi, «a nome del Dio unico». A Roma manifestazione guidata dai parenti degli ostaggi da Castel Sant'Angelo a San Pietro con striscioni arcobaleno della pace.
- 30: in serata in un messaggio su Al Jazira i rapitori dicono che Cupertino, Agliana e Stefio «stanno bene». Viene chiesta come nuova condizione la liberazione di prigionieri nel kurdistan iracheno.
- 2 MAGGIO: uno dei due maggiori gruppi curdi respinge l'ipotesi di uno scambio dei tre ostaggi italiani con membri di un gruppo integralista islamico detenuti dai curdi nell'Iraq del Nord.
- 3: Berlusconi chiede a tutte le reti il silenzio stampa sulla vicenda degli ostaggi, sia nei telegiornali sia nelle trasmissioni di approfondimento.
- 5: arriva a Baghdad il fondatore di Emergency Gino Strada, alla guida di una delegazione umanitaria per cercare una nuova via per la liberazione degli ostaggi.
- 10: le famiglie dei tre ostaggi annunciano un prossimo messaggio ai rapitori, simultaneamente tradotto in arabo, per conoscere le condizioni dei loro parenti e tentare di capire se vi sono decisioni per la loro liberazione.
- 17: L'Unione europea condanna tutte le violenze e gli attacchi terroristici in Iraq, «inclusi i rapimenti e le uccisioni brutali degli ostaggi», accogliendo, così, una richiesta specifica avanzata dall'Italia e da Frattini.
- 20: I resti di Quattrocchi, che saranno poi identificati con l'esame del Dna, vengono fatti trovare in un canneto su una sponda del fiume Tigri alla periferia Baghdad.
- 24: La salma di Quattrocchi viene rimpatriata.
- 29: I funerali di Quattrocchi si svolgono, in forma solenne ma non di Stato, nella cattedrale di San Lorenzo a Genova.
- 2 GIUGNO: Al Jazira trasmette un terzo video che ritrae i tre ostaggi. Le loro condizioni appaiono buone. L'emittente araba mostra anche un comunicato nel quale i rapitori, le sedicenti «Falangi Verdi», lanciano una appello al popolo italiano a manifestare contro il presidente americano George W.Bush e il governo Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

Porto Brindisi, GdF sequestra 57mila paia di infradito Havaianas false

 
La pizzica sulla Piazza Rossa: Mosca tarantata dalla Puglia

La pizzica sulla Piazza Rossa: Mosca tarantata dalla Puglia

 
Ruspe a Borgo Mezzanone

Ruspe nella baraccopoli di Borgo Mezzanone: impegnati 209 agenti

 
Lecce, vede mostra Van Gogh in realtà virtuale e scatta foto: il video diventa virale su Fb

Lecce, vede mostra Van Gogh in realtà virtuale e scatta foto: il video diventa virale su Fb

 
S.Spirito, in cella due rapinatori terrore dei supermercati della zona

S.Spirito, in cella due rapinatori terrore dei supermercati della zona

 
Parigi, Notre Dame come il Petruzzelli: la distruzione sotto gli occhi del mondo

Parigi, Notre Dame come il Petruzzelli: la distruzione sotto gli occhi del mondo

 
Enrico Nigiotti a Lecce, tra standing ovation e un'ode al pasticciotto

Enrico Nigiotti a Lecce, tra standing ovation e un'ode al pasticciotto