Sabato 23 Gennaio 2021 | 15:52

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
HomeIl caso
Racale, lancia dal balcone bombola del gas su auto con a bordo moglie e figlia: arrestato

Racale, lancia dal balcone bombola del gas su auto con a bordo moglie e figlia: arrestato

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito un altro

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

I fumatori diminuiscono

ROMA - Dal 1957 che il numero dei fumatori in Italia non era così basso: un dato incoraggiante, ma ancora lontanissimo dal segnare una vittoria contro il fumo secondo gli esperti intervenuti oggi all'incontro organizzato dall'Istituto superiore di sanità (ISS) nella giornata mondiale contro il tabacco. Il fascino delle bionde cattura infatti 14 milioni di italiani, pari al 26,2% della popolazione adulta, provocando più di 80.000 morti evitabili ogni anno solo in Italia.
Negli ultimi anni, comunque, il numero dei fumatori è andato diminuendo costantemente: secondo un'indagine Doxa commissionata dall'ISS nel 2003 erano il 27,6% della popolazione e nel 2001 erano il 29%. I fumatori sono diminuiti soprattutto fra gli uomini ( dal 33,2% del 2003 al 30%) e tra chi fuma meno di 15 sigarette al giorno. Stabile, invece, il numero dei grandi (oltre 25 sigarette al giorno) e medi (15-24 sigarette al giorno) fumatori. «Non possiamo comunque essere felici perchè sono ancora 14 milioni gli italiani che fumano, e ciò comporta un enorme numero di malattie e più di 80.000 morti evitabili», ha detto il direttore dell'istituto «Mario Negri» di Milano, Silvio Garattini.
Per il responsabile dell'Osservatorio fumo, alcol e droga dell'ISS, Piergiorgio Zuccaro, «a smettere di fumare sono soprattutto gli uomini, mentre rimane stabile il trend delle fumatrici». Rispetto al 2003 sono aumentati del 2% coloro che sono riusciti a smettere di fumare e, di questi, 9 su 10 ci sono riusciti senza ricorrere a nessun aiuto farmacologico o psicologico. Oggi gli ex fumatori sono il 24,8% degli uomini e l'11,2% delle donne, e il 45% di chi ha smesso di fumare afferma di apprezzare di più il cibo già dopo 2-3 giorni.
I fumatori sono più numerosi nel Sud, mentre al Centro sono le fumatrici. Nel Sud fuma infatti il 32,9% degli uomini, contro il 32,5% del Centro e il 26,5% del Nord. Le fumatrici sono pari al 25% nel Centro, contro il 22,2% del Nord e il 21,3% del Sud.
«La parità dei sessi è totale per quanto riguarda il rischio di tumore del polmone», ha detto l'epidemiologo Carlo La Vecchia, dell'Istituto «Mario Negri» di Milano. «A pari numero di sigarette fumate al giorno - ha aggiunto - il rischio di ammalarsi di tumore del polmone è lo stesso per uomini e donne». Riuscire a intervenire adesso per evitare che aumenti il numero delle fumatrici, secondo La Vecchia, potrebbe essere decisivo per «evitare la grande epidemia di tumore del polmone che ha colpito le fumatrici negli Stati Uniti», dove questa malattia è diventata la prima causa di morte nelle donne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400