Sabato 15 Dicembre 2018 | 19:42

GDM.TV

Basket - Il Cus Bari retrocede in C1

La squadra allenata da Raho è stata sconfitta in casa dal Napoli dopo un tempo supplementare in «gara3» dell'ultimo turno dei playout
Dopo 7 anni il Cus Bari dà l'addio alla serie B2. La squadra allenata da Raho è stata sconfitta in casa dal Napoli dopo un tempo supplementare in «gara3» dell'ultimo turno dei playout. I giovani baresi non sono riusciti a sfruttare il fattore campo, rimediando l'ennesima sconfitta (19esima su 22 partite tra regular season e playoff) di un 2004 da dimenticare.
La formazione allenata da Raho (andrà a Ruvo?), partita con le migliori intenzioni, non è riuscita a governare la classica sfida della paura, sciupando il margine di vantaggio conquistato in avvio. Situazione di cui hanno approfittato i campani (peraltro mediocri, come testimonia l'ultimo meritato posto nella stagione regolare), grazie a Vitiello, il giocatore di maggiore esperienza dell'incontro.
Una notazione. Gli avversari partenopei rappresentano una costante dell'avventura barese in B2, iniziata contro il Collana Napoli nel '97 e conclusa ieri contro un'altra formazione napoletana, l'Amicizia e sport.
La retrocessione sancisce la fine dell'opera certosina creata negli anni '90 dall'indimenticato dirigente Enzo Patella, il cui progetto era destinato a portare Bari nell'olimpo bel basket che conta. La speranza per gli appassionati baresi, ma soprattutto per il movimento cestistico regionale sempre più in ribasso, è trovare un degno erede dello scomparso dirigente che ne raccolga il testimone. I soldi sono ovviamente il nettare fondamentale per avviare un nuovo progetto, ma senza oculatezza, competenza e umiltà, il rischio è di sprecare tutto come quest'anno, quando il primo posto al termine della stagione regolare è stato trasformato in boomerang da qualche dirigente dell'ultima ora. Con risultati tangibili.
Ninni Perchiazzi

STUDIO VITULLI BARI-NAPOLI 86-91 dopo un tempo supplementare

STUDIO VITULLI BARI: Traversa 13, Chiumarulo 24, Martina 11, Savini 6, Favia, Ambruoso 5, Scoccimarro, De Feo 7, Guerrieri n.e., Leoncavallo 20. All. Raho.
NAPOLI: A. Esposito 19, Ceparano 16, Tessitore n.e., De Giulio n.e., Vitiello 22, Dubbio 5, F. Esposito 14, Di Tota 6, Di Maio 10. All. Pepe.
ARBITRI: Isimbaldi di Milano, De Luca di Varese.
PARZIALI: 21-18; 38-43; 59-58; 79-79; 86-92.
NOTE - Tiri liberi: Bari 15/19; Napoli 27/34. Tiri da 3 punti: Bari 11/27; Napoli 7/20. Usciti per 5 falli: De Feo; A. Esposito; Martina; Traversa. Spettatori: 1500.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini