Venerdì 15 Gennaio 2021 | 15:37

Il Biancorosso

L'intervista
Zavettieri: Bari a Bisceglie è la mia partita speciale

Zavettieri: Bari a Bisceglie è la mia partita speciale

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
MateraL'intervista
Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

 
Batnel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Markov, dalla serie B alla Nazionale

Plamen MarkovPlamen Markov è nato il 9 novembre 1957 ed è selezionatore della nazionale maggiore bulgara dal dicembre 2001. Markov ha alle spalle una discreta carriera da calciatore: iniziata la carriera nel Vidima Rakovski, la squadra della sua città natale, ha poi militato a lungo nel Cska Sofia, dove ha giocato da centrocampista, totalizzando 235 presenze e vincendo 5 campionati bulgari e 2 coppe nazionali; la sua carriera agonistica si è chiusa in Francia, dove ha militato nel Metz prima e nel Grenoble poi.
In nazionale maggiore Markov ha totalizzato 34 presenze e 6 reti, giocando anche una partita nelle fasi finali dei Mondiali di Messico 1986 (contro l'Argentina di Bilardo). Intrapresa la carriera tecnica, Markov ha iniziato nel 1995 nel club francese del Grenoble (dove ha cresciuto il giovane Youri Djorkaeff) per poi essere richiamato in Bulgaria, dove si ricorda una breve esperienza al Cska Sofia, come assistente allenatore.
Il primo vero incarico in patria lo vede sulla panchina del Chardafon Gabrovo, per poi tornare al Cska Sofia, come allenatore in prima, un'esperienza durata appena 6 mesi, dal luglio al dicembre 1995.
Quando è stato chiamato alla nazionale per sostituire Stoicho Mladenov stava guidando il Vidima Rakovski (seconda divisione bulgara).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400