Giovedì 13 Dicembre 2018 | 01:06

GDM.TV

Curare il dolore

ROMA - La terapia del dolore comincia a farsi strada anche in Italia. Dal 2001 al 2003, infatti, ha avuto un incremento di oltre il 200% ed oggi 7 strutture su 10 sono dotate di un servizio dedicato alla terapia del dolore da cancro (contro i 2 su 10 del 2001). Si registra una crescita anche del tasso di prescrizione di analgesici oppiacei. Dati che hanno fatto perdere all'Italia la posizione da 'cenerentolà che occupava fino a qualche anno fa, allineando il nostro Paese, sottolinea il ministero della Salute, alle medie europee.
Questi i numeri dell"impegno per il sollievò, alla vigilia della III Giornata nazionale del sollievo per la promozione delle cure palliative che si celebrerà domenica 30 maggio:
- TERAPIA DEL DOLORE E FARMACI OPPIACEI: Grazie alla modifica della normativa e alla semplificazione delle procedure per la prescrizione dei farmaci oppiacei, la prescrizione dei farmaci per la terapia del dolore è aumentata, «tanto da allineare l'Italia alle medie europee». Dal 2001 al 2003, tale terapia ha avuto un incremento del 219,2% e se nel 2001 era assicurata in 2 centri su 10, nel 2003 è presente in 7 strutture su 10. Tuttavia, il mercato dei farmaci oppiacei non copre ancora una parte rilevante della spesa farmaceutica nazionale: il consumo di tali farmaci in Italia è infatti pari allo 0,30% sul totale della spesa farmaceutica (collocandoci al penultimo posto), contro ad esempio il 2,17% dell'Irlanda, il 2,05% dell'Inghilterra, l'1,89% della Germania, l'1,52% della Francia e l'1,63% dell'Austria. Vicini alla media italiana, invece, Portogallo (0,28%), Grecia (0,51%), Belgio (0,69%), Spagna (0,73%) e Finlandia (0,74%).
- ASSISTENZA PSICOLOGICA: Il servizio di assistenza psicologica per i pazienti oncologici è aumentato del 111,4%. Nel 2001 era disponibile in 3 strutture su 10, mentre nel 2003 le strutture che hanno messo a disposizione dei pazienti un servizio dedicato sono salite a 7 su 10. La riabilitazione oncologica, poi, ha avuto un incremento del 600% (nel 2001 era presente nel 4% dei centri, contro il 30% del 2003).
- ASSISTENZA DOMICILIARE: Il numero di strutture che erogano tale servizio per i malati oncologici è passato dal 18% del 2001 all'84% del 2003. Il numero di casi trattati a domicilio, inoltre, è aumentato del 20% (da 270.852 a 324.806).
- PERSONALE SANITARIO: Rispetto al 2001, gli oncologi medici sono aumentati del 6%. Al Sud, il numero di oncologi presenti in ogni struttura è salito da 3,2 nel 2001 a 4 nel 2003. Al Centro e al Nord, invece, il loro numero è passato da 3,3 (2001) a 3,6 (2003). Gli infermieri professionali, inoltre, sono aumentati del 25%.
- HOSPICE: Sono attive sul territorio nazionale 46 strutture residenziali per le cure palliative (Hospice), localizzate però esclusivamente nelle regioni del Centro-nord. Delle 134 strutture finanziate con fondi statali, relativi alla prima fase del programma nazionale per la realizzazione di strutture dedicate alle cure palliative, ad oggi ne risultano attivate 22.
- IL CENTRO ASCOLTO: Nel 2003, il Centro ascolto della Fondazione Ghirotti ha registrato 6.200 contatti telefonici, prendendo in cariso 842 pazienti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive