Sabato 16 Gennaio 2021 | 09:54

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'annuncio
Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

 
PotenzaL'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
Leccetragedia evitata
Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Tutto è nato dalla morte di un ciclista in Toscana

ROMA - «Dalle indagini è emerso uno spaccato preoccupante perché vi sono molti atleti che sono vittime. Abbiamo scoperto aspetti di assuefazione nei tempi brevi e danni gravi per l'uso protratto del doping soprattutto nel settore dei non professionisti». Lo ha detto il pm Paolo Ferraro nel corso della conferenza stampa tenuta presso la sede dei Nas dei carabinieri di Roma. «Vi è un uso disperato di sostanze dopanti - ha spiegato il magistrato - e sicuramente un fenomeno di sfruttamento degli atleti che richiede la necessità di interventi. Questa è un'indagine - ha concluso Ferraro - che attiene anche alla tutela della salute degli atleti».
L'indagine sul doping è nata successivamente alla morte di un ciclista in Toscana e in seguito alla registrazione di numerosi malori soprattutto tra ciclisti dilettanti. Lo hanno spiegato gli investigatori, coordinati dal colonnello dei Nas Stefano Ortolani nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella sede di piazza Albania a Roma.
L'inchiesta, partita nel mese di giugno dello scorso anno, si è sviluppata nell'ambiente del ciclismo amatoriale, da cui sono emersi subito preoccupanti collegamenti tra i corridori di alcune società e i tecnici preparatori, ma anche medici, e l' uso indiscriminato di farmaci ad azione dopante «ai fini dell'esaltazione delle prestazioni agonistiche, per altro sospettate di aver provocato il decesso di alcuni ciclisti amatoriali. Le indagini sono continuate attraverso intercettazioni, controllo e pedinamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400