Martedì 18 Dicembre 2018 | 11:53

GDM.TV

i più visti della sezione

Inquinamento, in alcuni paesi europei e un reato penale

I primi sono stati Norvegia e Svezia. Ma ormai gran parte dei paesi scandinavi hanno introdotto misure di responsabilità civile sul risarcimento dei danni all'ambiente
ROMA - Con la direttiva europea sulla responsabilità ambientale si istituito un sistema unitario per prevenire e risarcire il danno all'ambiente. In gran parte dei Paesi europei esistono leggi nazionali in materia, soprattutto di responsabilità civile, basati sul principio che ove una persona causi un danno con un certo grado di colpa, questo va indennizzato. Alcuni paesi invece hanno posto in vigore norme specifiche per danni all'ambiente. I primi sono stati Norvegia e Svezia. Ma ormai gran parte dei paesi scandinavi hanno introdotto misure di responsabilità civile sul risarcimento dei danni all'ambiente.
La Germania ha da poco instaurato un sistema analogo, prevedendo però un regime differente per le lesioni personali e per quelle ambientali, e anche l'Austria ha instaurato un sistema di risarcimento al valore della proprietà danneggiata.
Finlandia e Spagna hanno recentemente previsto nel codice penale reati contro l'ambiente in senso lato, mentre i Paesi Bassi hanno incrementato le sanzioni amministrative e, come anche in Francia, prevedono che i gruppi ambientalisti possano richiedere un indennizzo in relazione all'interesse ambientale che vogliono tutelare.
La Gran Bretagna ha introdotto un sistema che valuta i vantaggi e gli svantaggi delle parti contendenti, dedicando una particolare attenzione all'inquinamento dei siti e al risarcimento per le bonifiche.
Portogallo e Islanda pur avendo delle norme in materia, prevedono che l'onere della prova sia a carico interamente dell'attore. In molti paesi è stata introdotta l'assicurazione obbligatoria, ma per lo più in aree specifiche ad alto rischio come gli impianti nucleari e i siti per rifiuti tossici, come in Francia e Germania. E se la Svezia impone che i siti autorizzati contribuiscano comunque a un fondo per la responsabilità civile in materia di ambiente, in altri come in Danimarca, Spagna, Paesi Bassi, le compagnie propongono fondi comuni assicurativi a copertura dei rischi di inquinamento, particolarmente vantaggiosi.

In Italia è la legge 349 del 1986 di istituzione del Ministero dell'ambiente e che reca norme in materia di danno ambientale a ribadire che qualunque fatto doloso o colposo in violazione di legge che comprometta l'ambiente, obbliga l'autore del fatto a risarcimento nei confronti dello Stato. Il contesto è quindi quello della responsabilità civile, ma la giurisprudenza prevede due approcci. Quello appunto della legge 349/86 basata sul dolo o sulla colpa di chiunque viola le norme di difesa dell'ambiente, obbligando il responsabile a corrispondere un indennizzo alla vittima soltanto nel caso in cui egli non abbia esplicato il normale livello di diligenza necessario per evitare il danno. Oppure si può applicare, anche in materia di danno ambientale, il concetto di responsabilità oggettiva prevista dal codice civile, per cui l'indennizzo è dovuto anche se il livello di diligenza è stato rispettato. Sempre la legge 349/86 propone un'alternativa al risarcimento del danno mediante la rimozione degli effetti dell'inquinamento attraverso il risanamento del sito inquinato da parte dell'impresa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta