Sabato 23 Gennaio 2021 | 16:18

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito un altro

 
TarantoLa decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
BrindisiL'inchiesta
Fasano, maxi-truffe on line scoperta su scala nazionale: rinviato a giudizio

Fasano, maxi-truffe on line scoperte su scala nazionale: rinviato a giudizio imprenditore

 

i più letti

Intifada a Rafah: le vittime innocenti della violenza

ROMA - Pallottole vaganti nel corso dell'operazione «Arcobaleno» dell'esercito israeliano hanno ucciso oggi a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, una bambina palestinese di tre anni e mezzo. I bambini stanno pagando un elevato tributo di sangue nei Territori e in Israele. Secondo un recente rapporto dell'Unicef, dall'inizio del conflitto (settembre 2000), oltre 660 minori sono stati uccisi, di questi 560 erano palestinesi e 104 israeliani. Per alcuni di questi bambini gli anni si potevano contare con una sola mano.

Ecco alcuni degli episodi più drammatici.
- 7 MAG 2001: durante un bombardamento israeliano contro il campo profughi di Khan Yunes, nella striscia di Gaza, una neonata palestinese di quattro mesi viene colpita da una scheggia e muore tra le braccia della mamma che rimane gravemente ferita. Per vendicarne la morte sono uccisi a colpi di pietra due ragazzi ebrei di 14 anni vicino a Betlemme.
- 21 GIU 2002: nell'insediamento di Itamar, vicino Nablus (Cisgiordania), due palestinesi irrompono in una casa e uccidono con colpi di fucile alla gola tre fratellini israeliani, il più piccolo Avishay di cinque anni. Prima di morire i tre avevano assistito impotenti all'uccisione della madre una donna di 40 anni nella loro casa. Altri due fratellini, che avevano trovato riparo sotto il letto si salvano ma ad uno, ferito, è amputata una gamba. Nello stesso giorno tre bambini palestinesi (Sujud di sette anni, un altro di sei e un terzo di cui non si conosce l'età) che accompagnano la madre nella piazza del mercato di Jenin muoiono falciati dai colpi dell'esercito israeliano.
L'esercito si scusa: «E' stato un errore».
- 19 MAR 2004: Fatma al-Jallad, 8 anni, bambina palestinese, è uccisa negli scontri a fuoco fra soldati israeliani e miliziani palestinesi nella Striscia di Gaza, nei dintorni dell' insediamento ebraico di Neve Dekalim, nell'area di Khan Younes
- 27 MAR 2004: Khaled Walwil, sei anni appena, viene ucciso da una pallottola alla nuca mentre si trova dentro la sua abitazione, nel campo profughi di Balata, alle porte di Nablus. Il bambino è ucciso da un proiettile vagante durante un'operazione militare israeliana nel campo.
- 22 APR 2004: due bambine palestinesi - di 4 e 9 anni - sono uccise da militari israeliani negli scontri a Beit Lahya, nel nord della Striscia di Gaza. Lo rendono noto fonti sanitarie palestinesi, secondo le quali la più piccola, Asma Abu Kleyk, è morta soffocata per aver respirato i gas lacrimogeni lanciati dai soldati, mentre la più grandicella, Mona Abu Tabak, è stata mortalmente colpita da un proiettile al torace.
- 2 MAG 2004: vicino Khan Yunes, nel sud della striscia di Gaza, due membri di un commando palestinese attaccano una famiglia di coloni ebrei a bordo di un auto e uccidono la madre, incinta di otto mesi, e quattro sue figlie Hilà Hatuel (11 anni), Hadar (9), Roni (7) e Merav (2 anni). L'attentato è rivendicato dalla Jihad islamica. Gli assalitori sono abbattuti a loro volta da militari israeliani. Da Damasco, il leader della Jihad Islamica, Ramadan Shallah, sostiene che la uccisione di donne e bambini israeliani è in questo caso lecita «in quanto hanno deciso spontaneamente di andare a vivere in una zona di guerra».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400