Sabato 15 Dicembre 2018 | 05:20

GDM.TV

Quegli scemi che «si sono accordati con la Reggina»

NAPOLI - Nelle intercettazioni riportate nel decreto di perquisizione vi sono alcuni passaggi che, secondo gli inquirenti, fanno ipotizzare il coinvolgimento diretto di vertici di società di calcio. Uno dei brani più significativi riguarda le conversazioni relative a Chievo-Modena 2-0.
Va premesso che dalle intercettazioni si ricava il sospetto che ci sia stato un accordo per il pareggio, tanto che quando i veneti segnarono la prima rete in alcuni si sarebbe ingenerato il convincimento che altri calciatori si fossero accordati per un risultato diverso. Commentando con
Salvatore Ambrosino quanto accaduto sul campo, Luigi Saracino spiega quanto appreso dal calciatore del Modena, Antonio Marasco, il quale afferma che «la rottura dell'accordo e l'improvviso voltafaccia di coloro che lo avevano stipulato - è scritto nel decreto dei pm - era dovuto essenzialmente al fatto che alcuni calciatori si erano accordati con la Reggina: di tale circostanza ne aveva avuto sentore in precedenza tanto da averlo segnalato a un suo dirigente, il «direttore».
«Il direttore suo è uno scemo e cinque sei di loro si sono presi i soldi dalla Reggina», dice Marasco nella conversazione intercettata. In un'altra intercettazione, del 19 aprile scorso, tra Marasco e il centrocampista del Grosseto Salvatore Ambrosino, Marasco «nel rappresentare le prospettive di permanenza in serie A del Modena, lascia capire che ci sarebbe la possibilità di condizionare in senso favorevole le partite da disputare». «Se la società si muovesse ce la potremmo fare, hai capito?». Per gli inquirenti, il calciatore, come altri esponenti del mondo del calcio, potrebbe essere a conoscenza di meccanismi illeciti di gestione di risultati da parte di dirigenti di società.
Un'altra frase che alimenta sospetti sull'esistenza di tale fenomeno è quella pronunciata da Saracino il 16 aprile durante un colloquio con Ambrosino. «Gigino» chiede al suo amico se possono stare tranquilli per il risultato del Catanzaro anche nell'eventualità che «quelli del Catanzaro non hanno messo mano al portafoglio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori