Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 06:08

GDM.TV

i più visti della sezione

Il decreto sull'alternanza scuola-lavoro

ROMA - Il decreto sull'alternanza scuola-lavoro disciplina la possibilità, per gli studenti che abbiano compiuto 15 anni, di frequentare i corsi del secondo ciclo in alternanza scuola-lavoro.
Questo percorso formativo viene attuato sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica per assicurare ai giovani, oltre alle conoscenze di base, di sperimentare - spiega il ministero - le proprie vocazioni e attitudini ai fini di una scelta più consapevole rispetto ai percorsi successivi. Questo strumento, «che estende e mette a sistema - ha spiegato il ministro - le migliori esperienze già acquisite dalle scuole (area dell' istruzione professionale, iniziative sperimentali nell'istruzione tecnica), consentirà ai ragazzi di acquisire, oltre alle conoscenze di base, anche le competenze spendibili sul mercato del lavoro».
Tra i punti-chiave del decreto c'è innanzitutto il riconoscimento dell'alternanza scuola-lavoro quale modalità di realizzazione della formazione del secondo ciclo per gli studenti compresi tra 15 e i 18 anni. A questo scopo è prevista la stipula di apposite convenzioni tra le istituzioni scolastiche-formative e le camere di commercio, gli enti pubblici e privati, compresi gli enti di ricerca, le imprese e il mondo del volontariato. Un Comitato nazionale si occuperà dello sviluppo, del monitoraggio e della valutazione del sistema di alternanza scuola-lavoro.
L'organizzazione didattica sarà di conseguenza volta ad alternare periodi di formazione in aula a periodi di apprendimento mediante esperienze di lavoro. Anche esternamente al calendario delle lezioni.
Centrale l'introduzione della figura del tutor: un tutor interno alla scuola e un tutor esterno alla scuola, designato dai soggetti che ospitano gli studenti per i periodi di esperienza pratica. Per il periodo di alternanza scuola-lavoro saranno riconosciuti ai ragazzi dei 'creditì, anche in base alle indicazioni fornite dal tutor esterno; l'istituzione scolastica potrà rilasciare una certificazione supplementare che attesti le competenze acquisite dallo studente per il proseguimento dei percorsi formativi e per il successivo inquadramento nel mondo del lavoro. La possibilità di realizzare percorsi in alternanza potrà essere sfruttata sia nel sistema dei licei sia nel sistema di istruzione e formazione professionale.
In attesa dell'emanazione dei decreti attuativi relativi al secondo ciclo di istruzione, le regioni e le province autonome potranno avviare eventuali sperimentazioni in alternanza scuola-lavoro nell'ambito del sistema della formazione professionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo