Martedì 19 Gennaio 2021 | 23:12

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Ha sempre superato la prima fase

PortogalloQuarta fase finale agli Europei nella storia della nazionale portoghese: in 13 gare disputate il suo bilancio è di 7 successi, 3 pareggi ed altrettante sconfitte, con una differenza reti di 19 fatte e 10 subite, nessun rigore a favore e ben 2 contro, 2 cartellini rossi a proprio vantaggio, 1 a scapito. In ciascuna delle tre edizioni disputate il Portogallo ha sempre superato i gironi di prima fase, arrendendosi ai quarti di finale nel 1996, in semifinale sia nel 1984 che nel 2000 (in entrambe le circostanze per mano della Francia e dopo tempi supplementari: 3-2 nel primo caso, 2-1 nel secondo).
Da ricordare che il Portogallo quest'anno giocherà per la 12esimaa volta i campionati Europei per nazioni: in pratica vi ha sempre preso parte (detiene questo primato ex-aequo con Austria, Bulgaria, Danimarca, Eire, Francia, Grecia, Norvegia, Polonia, Romania, Spagna, Turchia, Ungheria).
Due 3-0, inflitti rispettivamente alla Croazia nel 1996 ed alla Germania nel 2000, costituiscono le due massime vittorie portoghesi nelle fasi finali degli Europei; la massima sconfitta (le tre subite sono state tutte con un gol di scarto) è stata incassata nella semifinale del 1984, 2-3 contro la Francia, dopo tempi supplementari.
Il Portogallo, nelle tre precedenti fasi finali europee cui ha preso parte, ha schierato complessivamente 46 calciatori. Il pluripresente, 9 gare disputate (nelle edizioni 1996 e 2000), risulta Fernando Couto, tallonato da cinque giocatori a quota 8 ciascuno (Dimas, Figo, Joao Pinto M., Rui Costa, Vitor Baia). Nella classifica dei minuti giocati troviamo sempre al comando Couto, a quota 837.
Nuno Gomes è stato uno dei grandi protagonisti dell'Europeo 2000, in Belgio e Olanda. Grazie a questa performance l'attaccante, che ha anche militato nella Fiorentina, risulta il capocannoniere assoluto del Portogallo in fasi finali degli Europei (4 centri), il marcatore principe in singola edizione ed anche il giocatore più decisivo (6 punti portati grazie alle sue reti determinanti). Il plurimarcatore in singola gara è invece Sergio Conceicao, autore di una tripletta contro la Germania, sempre nell'edizione del 2000. In totale sono finora undici i calciatori portoghesi andati almeno una volta in rete nelle gare di fasi finali agli Europei.
La tripletta segnata da Sergio Conceicao in Portogallo-Germania 3-0 del 20 giugno 2000 risulta essere, in assoluto, la massima marcatura mai realizzata in singola partita di fase finale agli Europei. Oltre a quella di Conceicao, sono state firmate altre sei triplette durante le fasi finali degli Europei: ricordiamo Dieter Muller (1976), Allofs (1980), Platini per due volte (1984), Van Basten (1988) e Kluivert (2000).
Tre edizioni su undici degli Europei sono finite a favore della squadra che ha ospitato la fase finale. E' accaduto nel 1964 (Spagna), 1968 (Italia) e 1984 (Francia). Il Portogallo parte con l'obiettivo di essere la quarta nazionale a centrare un traguardo che non si verifica da 20 anni.
Il record di marcatura più veloce nella storia delle fasi finali degli Europei spetta, ex-aequo, a ben quattro giocatori: secondo il sito ufficiale dell'Uefa, infatti, Sergei Aleinikov (Urss-Inghilterra 3-1 del 18 giugno 1988), Hristo Stoichkov (Bulgaria-Romania 1-0 del 13 giugno 1996), Alan Shearer (Inghilterra-Germania 1-1 dts., 5-6 dopo rigori, del 26 giugno 1996), Paul Scholes (Portogallo-Inghilterra 3-2 del 12 giugno 2000) hanno segnato tutti al 3' di gioco. Uno di questi quattro gol è stato pertanto subito proprio dalla nazionale lusitana.
- ALTRE CURIOSITA' Il Portogallo, sommando gare di qualificazione e fase finale, segna agli Europei da 13 incontri consecutivi, in cui ha realizzato un totale di 39 reti. Si tratta di un record nella storia delle partecipazioni portoghesi agli Europei. L'ultimo digiuno è datato 10 ottobre 1998, Portogallo-Romania 0-1, ad Oporto, gara valevole per le qualificazioni a Belgio/Olanda 2000.
Nuno Gomes somma 7 presenze, tra qualificazioni e fasi finali, in gare valevoli per gli Europei ma, considerando che 3 volte è stato sostituito e 3 volte è entrato a gara in corso, i minuti giocati sono appena 390. In questo arco di tempo ha segnato ben 4 reti, alla media di un gol ogni 97,5 minuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400