Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 05:37

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Il grazie di Annan all'Italia

NEW YORK - Il segretario generale dell'Onu Kofi Annan ha espresso il proprio «ringraziamento» per l'impegno dell'Italia nell'Onu, e in particolare in Iraq, e si è augurato che la vicenda degli ostaggi italiani possa concludersi in modo positivo. Lo ha detto lo stesso Annan, al termine dell'incontro con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.
Alle espressioni di Annan, Berlusconi ha risposto ringraziandolo a sua volta per l'apprezzamento del lavoro dei soldati italiani. «Condivido con lui una cosa, che appare di tutta evidenza: non si può costruire nessuna democrazia se non è garantito l'ordine pubblico e la sicurezza», ha detto il presidente del Consiglio.
«Con il primo ministro Berlusconi abbiamo avuto una buona discussione, una discussione approfondita sull'Iraq, sugli sviluppi sul terreno e sul futuro.
Abbiamo parlato anche della nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza e del bisogno che l'intera comunità internazionale metta in comune i suoi sforzi per cercare di aiutare a stabilizzare la situazione in Iraq», ha detto Annan al termine dell'incontro.
Annan ha riferito che nel colloquio con Berlusconi si è parlato anche di riforma dell'Onu e di multilateralismo.
Berlusconi «ha dato il suo appoggio pieno agli sforzi delle Nazioni Unite e al multilateralismo», ha detto Annan, che ha colto l'occasione per esprimere gratitudine per gli sforzi in Iraq e per «il sacrificio» fatto dall'Italia mandando 3.000 uomini sul terreno.
Il segretario generale dell'Onu ha espresso la sua «speranza» per gli ostaggi italiani: «Spero che siano rilasciati presto e possano presto ricongiungersi con i loro cari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400