Lunedì 17 Dicembre 2018 | 02:17

GDM.TV

Blair: «I preparativi per il passaggio dei poteri procedono»

LONDRA - I preparativi per il passaggio dei poteri in Iraq procedono «a tutto gas». Lo ha detto oggi un portavoce di Tony Blair precisando che il primo ministro britannico e il presidente Usa George Bush si consultano «almeno» una volta a settimana. «Stiamo spingendo sull'acceleratore per essere sicuri che il trasferimento di sovranità il primo luglio sia reale e che il processo per dare agli iracheni la responsabilità della loro sicurezza sia rapido e garantisca il livello di sicurezza necessario per sostenere lo sviluppo della democrazia», ha detto il portavoce durante un briefing alla stampa. Ciò significa, ha proseguito, che una «gran quantità di lavoro si svolge attraverso i canali diplomatici, mentre un grande sforzo viene messo nell'addestramento dei servizi di sicurezza».
Parlando dei contatti fra Blair e Bush, il portavoce ha poi riferito che i due leader si parlano almeno una volta a settimana, e qualche volta di più come è accaduto la scorsa settimana. L'ultimo colloquio risale al weekend. «Con l'avvicinarsi del 30 giugno aumenta lo slancio sia sul piano politico che della sicurezza», ha sottolineato il portavoce di Blair, spiegando che sul piano diplomatico sono in corso intensi negoziati per avere una nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, mentre su quella della sicurezza si sta lavorando per aumentare la capacità delle forze locali.
Quanto all'invio di altre truppe britanniche in Iraq - oggi il Times scriveva che la prossima settimana il governo annuncerà l'aumento del contingente di 3.000 unità - il portavoce ha sottolineato che una decisione non è stata ancora presa. «L'importante è, come ha sottolineato ieri Blair, avere una chiara strategia per quello che abbiamo sempre detto di voler raggiungere in Iraq, cioè la creazione di una democrazia stabile», ha affermato il portavoce. Le tappe delineate sono il trasferimento di autorità il primo luglio, le elezioni a gennaio, ma anche «la creazione di un apparato di sicurezza che sia in grado di assumere la responsabilità della sicurezza». «E' nel contesto di questa strategia che sarà presa ogni decisione sulle truppe», ha concluso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia