Venerdì 26 Febbraio 2021 | 10:52

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariAlla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
MateraLa polemica
Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

Matera, addetto stampa al Comune: Odg e Assostampa contro scelta «selettiva»

 
FoggiaL'ìindagine
Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

Licenza Ncc a Vico del Gargano, ma «lavoravano» a Roma: 3 denunciati per truffa

 
TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Un'autobomba uccide il capo del consiglio di governo iracheno

BAGHDAD - Il presidente di turno del Consiglio di governo iracheno a nomina Usa è stato ucciso oggi dall'esplosione di un'autobomba a un check point a Baghdad. Lo ha detto il vice ministro degli esteri Hamed al Bayati.
Abdul Zahra Othman Mohammad, anche noto cone Izzedine Salim, stava aspettando di entrare nel principale compound della coalizione a guida Usa a Baghdad quando è esplosa l'autobomba. Un membro del Consiglio di governo provvisorio, Imad Shedib, vice presidente dell'Intesa nazionale, ha detto all'Afp che Izzedine Salim «è morto a seguito dell'esplosione di un'autobomba contro il suo convoglio» e che «delle guardie sono morte con lui».
È di dieci il numero degli iracheni uccisi stamane a Baghdad dall'autobomba esplosa a un check point della sede della coalizione. Lo ha detto il capitano Lennol Absher, aggiungendo che i feriti sono sei, di cui due gravi. Anche due soldati americani sono rimasti feriti.

Il presidente di turno del Consiglio di governo iracheno Abdul Zahra Othman Mohammad, noto come Ezzedin Salim e morto stamane nell'esplosione di un'autobomba a Baghdad, è il secondo esponente del governo provvisorio a essere ucciso in un attentato.
Lo scorso 20 settembre la diplomatica sciita Akila Al Hashimi è stata ferita gravemente in un agguato, nonostante fosse protetta da guardie del corpo, mentre usciva da casa ed è morta all'ospedale cinque giorni più tardi.
Ezzedin Salim si trovava nella sua auto, aspettando di entrare nella zona verde davanti al complesso della coalizione, quando l'autobomba è esplosa uccidendolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400