Martedì 11 Dicembre 2018 | 20:47

GDM.TV

i più visti della sezione

IN BASILICATA

LA STREGA DI MOLITERNO

C'era una volta una vecchietta, chiamata Brigida di Cianna: portava la triste fama di strega, faceva fatture e dormiva con un serpente avvolto intorno al collo. Sotto la coperta riscaldava un rospo, un topo e una lucertola. Un giorno, un nipote, chiese il suo aiuto: amava una ragazza, ma la fanciulla non ne voleva sapere. La megera allora lo invitò a casa e gli disse:" Vedi, ho fritto il fegato del rospo. Fra poco, qui, tornerà la mia civetta con un verme in bocca. Ora tu, senza piangere, mangia il fegato, inghiotta il verme e vedrai che Margherita- così si chiamava la ragazza-sarà tua". Il poveraccio obbedì non senza prima aver detto: " Cara zia, tremo e sudo, mannaggia l'ora in cui sono venuto". Ma i guai del ragazzo erano solo all'inizio. La zia-megera gli disse ancora: " Adesso chiudi la porta, poi vai a Benevento a baciare la scodella incavata nel noce delle streghe. E recita con me questa canzone: «Mare di zolfo e pece io ti passo, /jemme dalemme evviva Satanasso». Il ragazzo credeva che la cosa fosse finita li, ma la strega continuò a dire: " Devi poi sputare tre volte in cielo senza bave, prendere uno stecco dalla ginestra e tre chiodi con la mappa d'una chiave.E appendi tutto sotto alla finestra". " Lo farò", assicurò il ragazzo; ma la megera gli disse ancora : " Sabato poi, a mezzanotte, andrai a bussare alla porta della tua ragazza con tre colpi. Sotto la porta infila un aglio vecchio e sputa cinque volte in uno specchio.Lo farai? " Sì, lo farò", rispose il ragazzo. E ancora la vecchiaccia: " Se farai tutto questo nulla è perduto e certo sposerai Margherita: se, nipote mio, questo non farai, tu sarai fottuto". Corse allora il ragazzo a Benevento, fece anche le altre cose suggeritegli, la notte del sabato- malgrado un furioso temporale- andò a bussare per tre volte alla porta della ragazza, infilò l'aglio e sputò cinque volte in uno specchio. Ma in quel
momento cadde una saetta dal cielo e il ragazzo rimase a terra, fulminato.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera