Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 05:50

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

Parte la campagna «salva-bebè»

ROMA - La fotografia del volto sereno di un neonato e sopra la scritta «raccoglimi e diffondi queste informazioni». E' il manifesto della campagna «Operazione vivere» promossa dall'associazione «I diritti civili nel 2000». L'obiettivo è estendere a tutta Italia l'esperienza del «numero verde salvabebè» già attivo a Roma, una sorta di pronto soccorso per raccogliere, su segnalazione delle madri, i neonati abbandonati in strada con una culletta termica trasportabile, ma anche un centro di informazioni per le donne sulla possibilità di partorire in anonimato.
«Una soluzione economica e semplice» di fronte al fenomeno dei neonati abbandonati, dicono le responsabili delle associazioni promotrici dell'iniziativa Grazia Passeri e Gloria Pasquali; iniziativa che a Roma va avanti da tre anni grazie alla collaborazione con l'Azienda policlinico «Umberto I- Università La Sapienza», ma che in altre città, come a Modena, anche dopo la tragica vicenda del piccolo Jacopo, non è stato possibile sinora realizzare per problemi sorti con la burocrazia. La campagna è rivolta a tutte le donne, ma soprattutto a quelle extracomunitarie, che si trovano spesso in condizioni di difficoltà economiche e sociali. Non a caso il manifesto è stato tradotto in sei lingue. Il messaggio affidato al neonato è diretto: «cara mamma, puoi partorire segretamente in ospedale, anche se sei straniera e clandestina, si occuperanno con amore di me e nessuno ti manderà via dall'Italia. Se proprio non puoi o non vuoi andare in ospedale non mi lasciare in pericolo tra i rifiuti, portami in un luogo sicuro e accertati che io sia raccolto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400