Giovedì 13 Dicembre 2018 | 03:27

GDM.TV

Parte la campagna «salva-bebè»

ROMA - La fotografia del volto sereno di un neonato e sopra la scritta «raccoglimi e diffondi queste informazioni». E' il manifesto della campagna «Operazione vivere» promossa dall'associazione «I diritti civili nel 2000». L'obiettivo è estendere a tutta Italia l'esperienza del «numero verde salvabebè» già attivo a Roma, una sorta di pronto soccorso per raccogliere, su segnalazione delle madri, i neonati abbandonati in strada con una culletta termica trasportabile, ma anche un centro di informazioni per le donne sulla possibilità di partorire in anonimato.
«Una soluzione economica e semplice» di fronte al fenomeno dei neonati abbandonati, dicono le responsabili delle associazioni promotrici dell'iniziativa Grazia Passeri e Gloria Pasquali; iniziativa che a Roma va avanti da tre anni grazie alla collaborazione con l'Azienda policlinico «Umberto I- Università La Sapienza», ma che in altre città, come a Modena, anche dopo la tragica vicenda del piccolo Jacopo, non è stato possibile sinora realizzare per problemi sorti con la burocrazia. La campagna è rivolta a tutte le donne, ma soprattutto a quelle extracomunitarie, che si trovano spesso in condizioni di difficoltà economiche e sociali. Non a caso il manifesto è stato tradotto in sei lingue. Il messaggio affidato al neonato è diretto: «cara mamma, puoi partorire segretamente in ospedale, anche se sei straniera e clandestina, si occuperanno con amore di me e nessuno ti manderà via dall'Italia. Se proprio non puoi o non vuoi andare in ospedale non mi lasciare in pericolo tra i rifiuti, portami in un luogo sicuro e accertati che io sia raccolto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive