Lunedì 17 Dicembre 2018 | 21:07

GDM.TV

i più visti della sezione

Situazione più grave da gennaio scorso

TARANTO - Da quasi due anni, dopo il sequestro penale e lo spegnimento di quattro batterie ritenute inquinanti, le cokerie dell'Ilva di Taranto funzionano a ritmo ridotto utilizzando solo le restanti sei batterie: per questo il gruppo Riva ha dovuto importare dalla Cina il carbon coke di cui ha bisogno e che prima produceva nello stabilimento jonico. La situazione, però, si è aggravata nel gennaio scorso quando il governo cinese ha deciso di ridurre drasticamente il numero delle licenze per la vendita di coke alle aziende produttrici estere.Il 28 gennaio 2004 Emilio Riva lanciò l'allarme, dichiarando che la decisione del governo di Pechino avrebbe potuto provocare gravi ripercussioni sia allo stabilimento di Genova sia a quello di Taranto. «Se l'approvvigionamento di coke diventerà impossibile - affermò Riva, riferendosi alla situazione della fabbrica tarantina - ci sarà una caduta produttiva a catena che interesserà gli altiforni, i laminatoi, i nastri e a seguire le altre attività, con il rischio di dover adottare misure anche sul fronte occupazionale».Sino alla fine di febbraio scorso l'Ilva ha fatto fronte all'emergenza utilizzando anche le scorte di carbon coke già in deposito; dal 3 marzo la situazione è divenuta meno pesante dopo lo stop, già programmato, per provvedere alla manutenzione dell'altoforno 5. Nei giorni scorsi l'Ilva ha consegnato alla Regione Puglia un piano industriale che prevede, tra l'altro, la ricostruzione delle quattro batterie finite sotto sequestro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri