Venerdì 14 Dicembre 2018 | 13:44

GDM.TV

Mastoplastica

La mastoplastica additiva è un intervento che viene eseguito per aumentare il volume del seno, quando è poco sviluppato o, comunque, quando se ne vuole aumentare il suo volume.
Si utilizzano a tale scopo le cosiddette protesi di silicone che sono quelle più impiegate da oltre 30 anni, introdotte dietro la fascia ghiandolare, o in alcuni casi, anche dietro il muscolo pettorale. Esistono diversi tipi di protesi e sarà il chirurgo esperto a valutare di volta in volta quella più appropriata.
Non esiste un'età idonea per sottoporsi all'intervento chirurgico; in genere esso è condizionato dallo sviluppo del seno e dal malessere psicologico che si può creare nelle giovani pazienti, che non vedono il seno svilupparsi proporzionatamente alle altre parti corporee.
Le vie d'accesso sono multiple e vanno valutate di volta in volta con le pazienti. Comunque possono essere prese in considerazione essenzialmente tre vie: la sottomammaria, la periareolare e la trans-ascellare. La via che viene utilizzata più frequentemente è quella sottomammaria.
L'anestesia è - naturalmente - generale e la degenza è limitata ad 1-3 giorni. Viene lasciato un piccolo tubicino di drenaggio che si rimuove dopo 24-48 ore. La consistenza finale è molto simile a quella naturale.
Le complicanze sono rappresentate dall'infezione (rara), dall'ematoma, da una reazione fibrosa eccessiva pericapsulare, legata probabilmente a fattori soggettivi d'iperattività fibroblastica. Comunque questo è un inconveniente che con le attuali protesi si può verificare nello 0.5-1% dei casi. L'ematoma, o la protesi troppo grande in uno spazio ristretto sono cause frequenti di tale complicanza.
Un altro problema è legato alla rottura delle protesi che può verificarsi a distanza di tempo ad opera di enzimi proteolitici presenti nell'organismo.
Lo scoppio della protesi in aereo è solo un episodio divertente, irreale in quanto se fosse stato vero sarebbero dovuti scoppiare ad esempio, i bulbi oculari, o le arterie, etc.
La sostituzione delle protesi o l'eventuale cambio di localizzazione sono semplici interventi per porre rimedio a questa complicanza.
Domenico Dioguardi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori