Lunedì 27 Settembre 2021 | 18:49

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il crack di Divania nel libro di Longo «Sulla mia pelle»

Il crack di Divania nel libro di Longo «Sulla mia pelle»
BARI – Un’azienda florida del Sud, della Puglia virtuosa e con uno stabile export negli Usa, viene dichiarata fallita nel 2011: adesso lo stabilimento nella zona industriale di Bari è una landa desolata, dove il degrado la fa da padrone, con vandali e ladri che hanno saccheggiato tutto, rubando anche cavi elettrici e infissi.

La storia industriale e giudiziaria del crack di una importante azienda del capoluogo pugliese è al centro del libro (con oltre settanta pagine di documenti) "Sulla mia pelle. Il caso Divania-Unicredit" (pp.208, euro 17, Imprimatur), scritto a quattro mani dal giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno Giovanni Longo, con Saverio Parisi, fondatore del salottificio: la causa della rovina di Divania per gli inquirenti – è in corso un procedimento davanti al Tribunale di Bari – sarebbe da ricercare tra gli algoritmi della finanza e nei prodotti derivati che avrebbero dovuto mettere al riparo la società dai rischi di cambio e invece ne avrebbero determinato la fine, esponendola a perdite milionarie. Per il fallimento a vario titolo sono imputati dei reati di bancarotta fraudolenta ed estorsione aggravata funzionari, dirigenti e vertici di Unicredit all’epoca dei fatti.

Il libro verrà presentato dagli autori lunedì 14 dicembre, nel Palazzo dell’Ex Poste, alle 18, dal rettore dell’Università di Bari, Antonio Felice Uricchio, insieme al sostituto procuratore della Repubblica di Trani Michele Ruggiero, moderati dal giornalista Massimiliano Scagliarini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie