Sabato 25 Settembre 2021 | 08:25

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Con la «Magna Grecia» è arte internazionale

di LEO SPALLUTO
Con la «Magna Grecia» è arte internazionale
di LEO SPALLUTO

TARANTO - «Sarà una stagione brillante, ritagliata su un pubblico brillante come quello tarantino ». Il sorriso accompagna le parole di Piero Romano, direttore artistico dell’Istituzione Concertistica Orchestrale «Magna Grecia». La ventiquattresima edizione degli «Eventi Musicali» è ai nastri di partenza, presentata con legittimo orgoglio nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città alla presenza del sindaco Ippazio Stefàno. Venti gli appuntamenti in programma di assoluto rilievo: il cartellone, dal respiro internazionale, continua ad assecondare tutti i palati, fondendo le note dell’O rchestra della Magna Grecia con i vari generi musicali: dalla classica al jazz, dalle sinfonie all’opera, dal pop-rock alla musica progressiva anni Settanta «di casa nostra».

La novità dell’annata è rappresentata dal ritorno a Taranto della grande lirica. La partenza della stagione è affidata a due concerti di «presentazione». L’esordio, giovedì 22 ottobre, è targato Frank Sinatra «The Voice» con il tributo a lui dedicato da Nick the Nightfly, voce storica di «Montecarlo Nights» su Radiomontecarlo. L’orchestra della Magna Grecia sarà diretta da Piero Romano.

Venerdì 13 novembre, invece, spazio al «Bolero» di Ravel, diretto da Luigi Piovano: solista sarà il grande pianista Benedetto Lupo. Il concerto inaugurale arriverà lunedì 30 novembre con il ritorno di Amii Stewart in «Knock on wood»: la famosissima cantante statunitense offrirà un viaggio nel proprio repertorio assieme all’orchestra diretta da Antonio Palazzo.

La stagione sinfonica proseguirà con artisti del calibro di Pietro de Maria e Giovanni Bellucci, il violinista Alexandre Dubach e l’oboista José Antonio Masmano, e direttori di chiara fama come Carlo Boccadoro e Günter Neuhold, che dirigeranno i capolavori di Tchaikovsky, Mozart, Brahms, Strauss, Debussy, Beethoven e Chopin.

Giovedì 17 dicembre è previsto il primo evento a sorpresa della stagione: arriverà all’Orfeo un’icona musicale del pop inglese anni '80. Il tradizionale concerto natalizio è previsto il 21 dicembre e sarà dedicato alle magiche atmosfere della musica viennese. Per la prima volta si svolgerà nella Cattedrale di San Cataldo, con ingresso libero e gratuito, grazie alla collaborazione con il Comune di Taranto.
I Queen saranno protagonisti del secondo concerto-tributo, all’Orfeo venerdì 5 febbraio: la storia del gruppo sarà raccontata dal critico musicale Claudio Salvi, la voce del grande Freddie Mercury sarà ricordata dal cantante Matteo Macchioni, con la direzione affidata a Roberto Molinelli.

La musica «prog» anni Settanta dominerà la serata di martedì 9 febbraio: Vittorio De Scalzi e Nico Di Palo, superstiti dei New Trolls, riproporranno il mitico «Concerto grosso» con la direzione di Luis Bacalov. Fu proprio il «Direttore principale» dell’Orchestra della Magna Grecia a comporre l’opera rock, la prima degna di nota nel panorama musicale italiano. Da segnalare anche «I grandi amori» raccontati da Michele Mirabella (19 febbraio), «La Passione e Alda Merini » (il 20 marzo all’Auditorium Tarentum), «La notte degli OScar» (8 aprile).

Anche la chiusura sarà scoppiettante. La lirica caratterizzerà la serata di mercoledì 20 aprile con il «Don Pasquale« di Gaetano Donizetti, interamente prodotto dall’ICO «Magna Grecia».
Dulcis in fundo giungerà Arturo Brachetti, venerdì 29 aprile: il popolare artista-trasformista si esibirà in «Allegro un po' troppo» dividendo il palco con l’orchestra diretta da Fabio Gurlan. La campagna abbonamenti è già cominciata: l’abbonamento Poltronissima costa 285 euro, la platea centrale e prima galleria 265 euro, seconda e terza galleria 242 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie