Lunedì 20 Settembre 2021 | 03:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Fascino jurassico nel museo di Calimera

di ANTONIO ANCORA
Fascino jurassico nel museo di Calimera
di ANTONIO ANCORA

Dall’imponente Brachiosauro all’intelligentissimo Velociraptor, dallo «spinoso» Stegosauro fino al più grande e feroce predatore di tutti i tempi, il celeberrimo Tirannosauro Rex. Il museo di Storia Naturale del Salento si trasforma in un vero e proprio Jurassic Park, grazie alla mostra «Dinosauri» che sarà inaugurata stamane alle 10, nella struttura che ospita anche l’Osservatorio faunistico sulla strada provinciale Calimera- Borgagne e che resterà aperta sino al 28 febbraio 2016.
Un viaggio alla scoperta dei dominatori dell’era Mesozoica e dei primi grandi mammiferi del Cenozoico, in un percorso avvincente fra riproduzioni di esemplari a grandezza naturale realizzate da un team di paleontologi e artisti. La rassegna è anche l’occasione per visitare le varie aree del Museo, il parco faunistico con stupendi uccelli di ogni angolo del mondo, il vivarium, dove rettili, anfibi, insetti esotici vivono completamente liberi in un habitat ricreato ad hoc da Naturalia, l’area archeologica con reperti di ogni epoca, ma sopratutto il prezioso ospedale degli animali, dove vengono curati e accolti animali feriti ed esotici recuperati nel Salento. Parte del ricavato dell’esposizione sarà devoluto dalla cooperativa Naturalia a favore proprio dell’ospedale e del centro di accoglienza della fauna selvatica, un servizio essenziale per la provincia di Lecce, ma che rischia di chiudere per problemi fra Palazzo dei Celestini e il Comune di Calimera.

La cooperativa, infatti, che gestisce sia il Museo di Storia naturale del Salento che l’Osservatorio faunistico, avanza dalla Provincia oltre 200mila euro, indispensabili al buon funzionamento dell’servizio d’accoglienza e recupero della fauna: «Per questioni di insolvenze tra gli enti - spiega Naturalia su Facebook - i fondi destinati all’Osservatorio faunistico sono stati sospesi. Il nostro lavoro coinvolge esseri viventi e noi non possiamo e non vogliamo chiudere tutto e andare a casa. Il rischio è elevatissimo, ma non possiamo arrenderci senza lottare. Nell’immediato tuttavia l’unica via d’uscita è recuperare denaro per fare fronte ai debiti accumulati e soprattutto alla sopravvivenza degli animali». In pratica, l’ospedale degli animali rischia di chiudere a breve e per questo la cooperativa ha dato vita al sito donazioni.msns.it dove si possono versare libere offerte a favore della struttura.

La mostra dei dinosauri è aperta la domenica dalle 10 alle 17.30 con ultimo ingresso alle 16.30; martedì, mercoledì, venerdì e sabato è aperta dalle 15 alle 17.30, mentre lunedì e giovedì è chiusa. Il costo del biglietto è di 10 euro per gli adulti, 5 euro per i bambini dai 3 ai 12 anni e per gli adulti over 67, mentre una famiglia composta da due adulti e due bambini al di sotto di 12 anni, possono usufruire del biglietto cumulativo a 20 euro. Info ai numeri 3891326102; 3248890790; mail a info@msns.it. Per le attività didattiche e le scuole i riferimenti sono 3456186364 e info@ildadogira.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie