Domenica 26 Settembre 2021 | 16:04

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Avigliano, irrompe la sagra del baccalà

di SANDRA GUGLIELMI
Avigliano, irrompe la sagra del baccalà
di SANDRA GUGLIELMI

Messer Baccalà sarà al centro in questo fine settimana della tre giorni che la cittadina gianturchiana dedica al suo piatto tipico per eccellenza. La XXI edizione della «Sagra del Baccalà...e non solo», promossa dal Comune e organizzata dall’ assessorato alla promozione e valorizzazione del territorio e dall’assessorato al commercio, proporrà ai tanti che ogni anno accorrono nella cittadina per degustare il merluzzo salato ed essiccato divenuto negli anni punta di diamante dell’arte culinaria locale. Un percorso gastronomico e culturale alla scoperta di antichi sapori e antichi costumi, rivalutati in un contesto di innovazione e modernizzazione, attraverso una vasta gamma di proposte mangerecce ed un ampio programma di iniziative.

Il via stasera alle 17 con il mini corso di cucina, giunto alla II edizione, «Baccalando», organizzato in collaborazione con l’ associazione Cuochi Potentini, che proporrà a cucinieri dilettanti pietanze in grado di coniugare tipicità e sperimentazione attraverso l’utilizzo del baccalà e di prodotti tipici del territorio aviglianese.
Alle 20 l’apertura degli stand gastronomici, nei quali si potrà degustare, in numerose varianti, il protagonista delle sera te, il baccalà, sapientemente preparato dai ristoranti «La Strettola » e «Osteria Gagliardi». Presenti anche altri prodotti del territorio, come il miele dell’ apicoltura Monte Carmine e dell’azienda agricola Santarsiero, i Calzoncelli e le creps dell’ associazione «I Borghi di Federico», la strazzata dell’ associazione «Il Cigno » ed dolci e biscotti del Biscottificio Aviglianese.

Oggi e domani l’ associazione Aps Terra, nel quartiere di Basso la Terra, metterà in scena la VII edizione di Dialoghi e Tradizioni, dal titolo «Chi r’av ritte glia nu pruverbie», che tratterà di detti e proverbi aviglianesi, mentre su Piano Matteotti, domani e domenica, ci saranno le «serate della tradizione», dedicate, alla «strazzata r lu zit» e «lu mstazzuol r la zita».

Nelle tre serate le associazioni dei Commercianti di Avigliano e degli artigiani (Aviliart, Eden Art e Il Filo di Arianna), esporranno alcuni dei loro manufatti, mentre domani e domenica il Chiostro del Palazzo di Città ospiterà la mostra curata da Franz Manfredi, in collaborazione con il Centro Studi Politeia, «La storia civica di Avigliano nei libri della biblioteca «T.Claps della Soms». Sarà possibile ammirare la Balestra presentata all’Expo 2015. Le serate saranno allietate dalle musiche di due importanti street band: stasera «Girlesque Street Band», una band tutta femminile «con la potenza di un treno e l’eleganza di un cigno», mentre domani e domenica due repertori del gruppo musicale «Conturband», una marching band di 15 elementi, tra fiati e percussioni, che dedica grande attenzione alla dinamicità e alla fisicità, con l’obiettivo di dare movimento ai suoni.
Tutte le serate saranno animate da varie performance di artisti di strada, a cura dell’Officina del Circo, in grado di creare atmosfere magiche e suggestive. Per i più piccoli, domani, alle 17, Corso Gianturco, «Sprag Flash Mob» a cura di Spazio Ragazzi e alle 21, «La Sagra dei bambini»: spettacolo di burattini curato dall’Officina del Circo, nel Chiostro Palazzo di Città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie