Domenica 26 Settembre 2021 | 12:16

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

«Imaginaria», a Conversano il cinema di animazione

«Imaginaria», a Conversano il cinema di animazione
di LIVIO COSTARELLA

CONVERSANO - Saranno come di consueto l’immaginazione, la creatività dell’animazione internazionale e il nuovo cinema d’autore a costituire il piatto forte della tredicesima edizione di Imaginaria Film Festival, che dal 25 al 29 agosto si svolgerà a Conversano, nel complesso monastico di San Benedetto situato nel centro storico. Cinquantasei cortometraggi, cinque lungometraggi d’animazione (tra cui alcuni in anteprima regionale e nazionale) ed altro ancora comporranno un cartellone in cui non mancheranno incontri speciali e le nuove avanguardie dell’animazione (programma completo su www.imaginariafilmfestival. org).
Il direttore artistico Luigi Iovane, organizzatore del festival con il Circolo del cinema Atalante (sostegni di MiBAC - Direzione Generale Cinema, Unione Italiana Circoli del Cinema, Regione Puglia e patrocini di Comune di Conversano e Apulia Film Commission), ha confezionato cinque giorni ricchissimi per quello che resta l’unico festival pugliese dedicato al cinema d’animazione internazionale.

Per quanto riguarda i cinque lungometraggi d’animazione, si parte martedì 25 agosto, in anteprima regionale, con Beyond Beyond (2014), produzione svedese diretta da Esben Toft Jacobsen: il film è una delicata fiaba di formazione, visivamente ricchissima e visionaria, popolata di indimenticabili personaggi fantastici, sui quali svetta l’inquietante Re delle Piume, sorta di incarnazione della morte sotto forma di coniglio piumato.

Il 26 viene dalla Corea del Sud il film The Satellite Girl and Milk Cow (2014) di Jang Hyun-Yun, una sorprendente e bizzarra storia che vede fra i protagonisti un satellite che, tornato sulla Terra, si trasforma in una giovane ragazza, un giovane appassionato di musica che si trasforma in una mucca e uno stregone che diventa un rotolo di carta igienica; questo bizzarro trio dovrà fronteggiare minacce ancor più strane, sullo sfondo di una storia d’amore ricca di umorismo ed energia.

Il 27 toccherà al film spagnolo Possessed, primo lungometraggio di Sam, premiatissimo regista di cortometraggi horror comici: un «pastiche» imperdibile dal ritmo a rotta di collo, pieno di citazioni e gag indimenticabili.

Il 28 Imaginaria presenterà in anteprima nazionale Houdini, del regista francese Cédric Babouche: è la storia del piccolo Harry, figlio di contadini e appassionato di magia, che presto dovrà andare a New York per poter iniziare il suo percorso da mago illusionista. Il film, ben disegnato e con un ritmo incalzante, è pieno di colpi di scena, azione e avventura, con personaggi che rimandano alle atmosfere della New York di fine Ottocento.

Il 29 il festival presenterà Giovanni’s Island, l’ultimo poetico film diretto da Mizuho Nishikubo, premiato nei più importanti festival internazionali. Ispirato a fatti realmente accaduti, il film narra la storia mai raccontata dell’occupazione sovietica sull’isola giapponese di Shikotan al termine della Seconda Guerra Mondiale. La coesistenza forzata tra culture differenti è vista attraverso lo sguardo innocente dei due fratellini Junpei e Kanta, che instaurano un profondo rapporto di amicizia con la piccola figlia del comandante sovietico, incaricato di governare l’isola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie