Lunedì 27 Settembre 2021 | 08:47

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

A Rutigliano i fischietti fanno i «belli di notte»

A Rutigliano i fischietti fanno i «belli di notte»
di GIANNI CAPOTORTO

RUTIGLIANO - Dopo il successo riscontrato negli scorsi anni, la tradizionale arte figulina torna protagonista anche questa estate. Ogni sabato, a partire dal prossimo, 4 luglio, e sino all’ultimo di settembre, ci sarà l’aper tura straordinaria serale del Museo civico dei fischietti di terracotta «Domenico Divella» a Palazzo San Domenico: dalle ore 20 alle 23, la Pro Loco, in collaborazione con l’assessorato comunale al Turismo, garantirà visite guidate gratuite nella variopinta galleria che dal 2004 custodisce centinaia tra le più significative produzioni ceramiche sibilanti italiane, raccolte annualmente grazie al concorso nazionale del Fischietto in terracotta «Città di Rutigliano». L’iniziativa fa parte del progetto «Puglia Open Days», promosso dalla Regione. Oltre al Museo dei fischietti, la Pro Loco proporrà ai turisti anche una passeggiata guidata, sempre gratuita, nel borgo antico (info: 320/9041603).

Tornando al Museo dei fischietti, quelle offerte dalle aperture serali estive sono le ultime occasioni per poterlo visitare nella versione finora nota: sono in rampa di lancio i lavori di riqualificazione che ne modificheranno sostanzialmente l’accesso e l’allestimento, su progetto dell’architetto Miki Castiglione. Nei giorni scorsi sono stati aggiudicati i lavori all’associazione temporanea di imprese guidata dalla ditta «Rossi Restauri» di Turi. Tra le opere in cantiere, anche la realizzazione di un ascensore a Palazzo San Domenico, mentre per quanto attiene la valorizzazione del Museo, su input del servizio Cultura e turismo del Comune, si procederà, tra le altre cose, alla catalogazione dei fischietti, con pubblicazione del relativo catalogo, nuovo allestimento, realizzazione di un sito web, sala multimediale e laboratorio didattico. La spesa complessiva è di 550mila euro, con mezzo milione a carico della Regione nell’ambito degli interventi di riqualificazione del sistema museale pugliese. Intanto è già partita la macchina organizzativa per il prossimo concorso nazionale che si celebrerà a gennaio 2016: il tema è «Magia e scaramanzia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie