Domenica 19 Settembre 2021 | 22:55

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Tappa a Bari di «Crescere al Sud» il 28 arrivo a Roma

Tappa a Bari di «Crescere al Sud» il 28 arrivo a Roma
BARI - I ragazzi del pullman di «Crescere al Sud» questa mattina si sono fermati a Bari, alla scuola Guglielmo Marconi. Dopo aver incontrato i loro amici più piccoli delle elementari che hanno raccontato e consegnato loro i propri sogni, hanno ricevuto la visita dell'assessore alle politiche giovanili. All'assessore Luana e Paola due ragazze di «Crescere al Sud» hanno consegnato una "mappa del degrado", che racconta i posti degradati e abbandonati della città di Bari. Dove, soprattutto in periferia, è necessario rivalutare e valorizzare zone utili per i più giovani. L'assessore si è impegnata a ripetere la buona pratica del paese o pubblico della scuola Marconi, operazione riuscita grazie al coinvolgimento delle famiglie e dei ragazzi.

Lo scopo di «Crescere al Sud» è, attraverso un viaggio al quale partecipano oltre 60 adolescenti che nel loro quotidiano hanno scelto di impegnarsi nei loro quartieri per promuovere il riscatto sociale della loro generazione, quello di raccontare le diverse problematiche che segnano la condizione di chi nasce e cresce nel sud Italia, denunciare la mancanza di opportunità e servizi, ma anche raccogliere e dare voce alle aspirazioni, proposte e passioni dei ragazzi e delle ragazze che vogliono essere protagonisti della propria vita. Ad ogni tappa, si aggiunono sul pullman i giovani di ciascun territorio attraversato, per arrivare dopo sette giorni di esperienze forti e significative, insieme a Roma il 28 maggio. Alcuni ragazzi si sono aggiunti anche dalla tappa odierna di Bari per l'appuntamento a palazzo Chigi con le istituzioni.

Il pullman è partito da Palermo il 22 maggio alla vigilia dell'anniversario della strage di Capaci, in Puglia ha toccato Taranto e Bari.

«Crescere al Sud» è un’alleanza di oltre 70 organizzazioni che lavorano per la promozione e la tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel Mezzogiorno. Operatori sociali, educatori, professionisti, cittadini, ragazzi e ragazze, di piccole e grandi realtà che si sono incontrati sul territorio per rendere visibile e migliorare le condizioni delle bambine, dei bambini e degli adolescenti al Sud.
Nata nel 2011 a Napoli con la conferenza “Crescere al Sud – per i diritti dei bambini e degli adolescenti delle regioni del Mezzogiorno”, l’alleanza è diventata un importante luogo d’incontro tra le diverse realtà, nazionali e locali, che hanno deciso di mettere in comune le proprie esperienze, buone pratiche e competenze. Crescere al Sud è nata per denunciare la condizione di disagio dei minori nel Mezzogiorno con la finalità di migliorarla: definendo proposte concrete per il cambiamento reale della vita dei minori, sensibilizzando l'opinione pubblica e attivando le istituzioni nazionali e locali, costruendo strategie comuni sul territorio e promuovendo un piano d’azione a disposizione di chi ha i nostri stessi obiettivi.

Crescere al Sud in Puglia è: Arciragazzi di Taranto, Associazione Kreattiva, Circolo ARCI-USP Crispiano, Communità Emmanuel, Cooperativa La Strada, Esedra, Cooperativa Sociale Stipa delle Fate di Crispiano, Il Girasole, Noi e Voi Onlus e Rete Gens.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie