Sabato 25 Settembre 2021 | 02:18

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Matera, boom di turisti alla «cripta del peccato» Primi effetti del 2019

Matera, boom di turisti alla «cripta del peccato» Primi effetti del 2019
MATERA - Francesi, inglesi, tedeschi e piccole comitive di russi sono tra i visitatori stranieri (in totale, dall’inizio dell’anno, compresi gli italiano, sono stati circa quattromila) che hanno apprezzato a Matera il ciclo pittorico della cripta del Peccato Originale, nota come la "Cappella Sistina del Rupestre".
Lo si è appreso dalla cooperativa “Artezeta” che gestisce il complesso rupestre ubicato a pochi chilometri da Matera lungo la via Appia, a ridosso della gravina del fiume Bradano.

La presenza straniera, che ha raggiunto una percentuale di circa il 20 per cento dei visitatori, si aggiunge ai visitatori italiani di varie regioni, in gran parte costituite da comitive, studiosi, giornalisti e scolaresche. Dei circa quattromila visitatori registrati dall’inizio dell’anno, circa mille hanno visitato la cripta in occasione dei "ponti" del 25 aprile e del primo maggio. Un impulso alle visite è legato alla proclamazione di Matera capitale europea per il 2019 con un accresciuto interesse verso le "peculiarità" di un patrimonio rupestre che comprende circa 150 siti. I gestori del sito stanno preparando un’offerta di visite per gli orari serali da attivare nel periodo estivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie