Venerdì 30 Ottobre 2020 | 03:43

NEWS DALLA SEZIONE

La testimonianza
Risuona la voce di Wojtyla per il suo «Popolo diletto»: la memoria è in un libro

Risuona la voce di Wojtyla per il suo «Popolo diletto»: la memoria è in un libro

 
L'iniziativa
Taranto, il 2 novembre musica per ricordare i defunti e un «fiore sospeso»

Taranto, il 2 novembre musica per ricordare i defunti e un «fiore sospeso»

 
Nel Potentino
Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

Rotonda, il Comune dona kit bebè ai nuovi nati

 
Letteratura
Da Mussolini al virus, l'Italia che combatte nel nuovo libro di Bruno Vespa

Da Mussolini al virus, l'Italia che combatte nel nuovo libro di Bruno Vespa

 
Libri
Aradeo, ecco My Library, un sogno nato in piena pandemia

Aradeo, ecco My Library, un sogno nato in piena pandemia

 
Arte
Scusate se vi sorrido senza denti, ma è la crisi: la testimonianza di Nico Salatino

Scusate se vi sorrido senza denti, ma è la crisi: la testimonianza di Nico Salatino

 
La testimonianza
Da Taranto a Varese la storia di Vito: «Io miracolato uscito dall'inferno del Covid»

Da Taranto a Varese la storia di Vito: «Io miracolato uscito dall'inferno del Covid»

 
Dolci
«Miglior panettone del mondo», argento a cegliese e da Acquaviva arriva il panettone a gusto barese

«Miglior panettone del mondo», argento a cegliese e da Acquaviva arriva il panettone a gusto barese

 
Solidarietà
Potenza, il cibo rimasto invenduto alla chiusura delle 18 donato a chi ne ha bisogno

Potenza, il cibo rimasto invenduto alla chiusura delle 18 donato a chi ne ha bisogno VD

 
L'appello
Cellamare, sindaco-soccorritore 118 stremato a fine turno: «Mettiamo la mascherina e facciamo attenzione»

Cellamare, sindaco-soccorritore 118 stremato a fine turno: «Mettiamo la mascherina e facciamo attenzione»

 
Il caso
Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore

Nicola di Bari ricoverato in rianimazione dopo operazione al cuore. La figlia: «Ora sta bene»

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariattentato terroristico
Procura Bari collabora a indagine su attentatore tunisino di Nizza: sarebbe sbarcato da nave Rhapsody

Strage di Nizza, attentatore tunisino giunto su nave Rhapsody: Procura Bari collabora a indagine

 
Tarantol'agguato
Taranto, spari in strada: gambizzato 30enne con precedenti

Taranto, spari in strada: gambizzato 30enne con precedenti

 
Materala manifestazione
Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

 
Potenzapericolo contagio
Potenza, emergenza Covid: mille tamponi per alunni e personale scuole Alto Bradano

Potenza, emergenza Covid: mille tamponi per alunni e personale scuole Alto Bradano

 
Brindisila ricerca
Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

 
Covid news h 24sanità
Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

 
Leccenel Salento
Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

 

i più letti

Il progetto

Parco dell'Alta Murgia: ecco il cuore pulsante di Puglia

Candidato come Geoparco Unesco, parla il presidente Tarantini

Parco dell'Alta Murgia: ecco il cuore pulsante di Puglia

Progetti ambiziosi per fare del Parco dell'Alta Murgia un vero gioiello incastonato nel cuore stesso della Puglia. Il presidente dell'Ente, Francesco Tarantini, ne è convinto: «Se si lavora tutti insieme possiamo farcela. Abbiamo tante idee e obiettivi, ma serve un lavoro di squadra con le Istituzioni, associazioni e imprese, solo così riusciremo a valorizzare questo immenso bene di biodiversità». Anche per questo l'Ente ha presentato la propria candidatura come Geoparco Unesco, per promuovere un patrimonio geologico che comprende siti di interesse mondiale come le cave di bauxite, il Pulo, la valle dei dinosauri e la grotta di Lamalunga con l'Uomo di Altamura.

Il Parco dell'Alta Murgia è un territorio importante: 68mila ettari, che raggruppano 13 comuni a cavallo di due province, ma che soffre da anni. «Soffre per problemi che non ha creato e che subisce – sottolinea con enfasi Tarantini -. I cinghiali per primi. Voglio ricordare a tutti che sono animali introdotti nel territorio per rispondere alle richieste dei cacciatori e che nel tempo non si è saputo gestire. Oggi sono un problema per gli agricoltori, ma anche per la sicurezza di ciclisti o automobilisti in transito. Secondo un censimento dell'Università di Bari al momento si contano circa 5mila esemplari, con una media di 42 animali per 100 ettari e invece la soglia massima dovrebbe essere di 12 per 100 ettari. Tanti cinghiali sono un danno per la flora e la fauna del parco, oltre che per l'Ente: ogni anno paghiamo 93mila euro per risarcire i danni agli imprenditori agricoli. Per questo tra i nostri progetti c'è di aumentare le catture, ma non si pensi che è una cosa facile. Dietro ogni operazione c'è tanta di quella burocrazia a cui dover dar conto».

Il problema di contenimento dei cinghiali dovrebbe essere affrontato a livello regionale. Sono animali che si spostano attraverso i corridoi naturali, quindi anche se si riuscissero a contenere all'interno del Parco, continuerebbero ad arrivare da altre zone. «La mia richiesta di far rete con le altre aree protette regionali, e riuscire a creare una cabina di regia unica in Regione, punta proprio a questo – mette in evidenza il presidente -. La questione cinghiali è un problema comune e insieme dobbiamo affrontarlo, coinvolgendo tutti gli Uffici ed Enti preposti. Le catture sono solo il primo passo, abbiamo presentato un progetto unico in Italia per un mattatoio mobile e avviare quattro centri di lavorazione in loco della selvaggina. Significherebbe chiudere la filiera, quello che oggi sul territorio non c'è».

Tarantini punta a risolvere tutti i problemi di fruibilità di cui oggi l'area soffre, per riuscire a farne un valore turistico internazionale. «C'è un problema di connettività e sui rifiuti abbandonati da risolvere. Oggi ci sono delle zone nel Parco dove non c'è segnale telefonico e questo è un pericolo, oltre ad un limite per i turisti. Per questo da poco abbiamo firmato un protocollo per ampliare la rete WiFi e trasformare le masserie in 2.0. Questo non significa che riempiremo il parco di antenne, useremo i tralicci esistenti, ma la sicurezza e il potenziamento dei collegamenti tra aziende e masserie è essenziale».

Un sistema di comunicazione più avanzato è in grado anche di contrastare incendi e abbandono selvaggio di rifiuti. «Proprio ieri ho presentato il progetto “Mille occhi sulle città e campagne” che è molto piaciuto in Prefettura di Barletta Andria Trani. La notte il Parco è terra di nessuno e una sistema di telerilevamento potrebbe essere un'arma importante per contrastare gli incendi e combattere quanti vanno a scaricare di tutto. Voglio sottolineare che contro gli incendi abbiamo avuto una bellissima risposta anche da parte degli agricoltori, sono le nostre sentinelle, e ci danno una grande mano nella cura del territorio, tanto che stiamo pensando di modificare il regolamento aree contigue proprio per coinvolgerli di più».

Per promuovere la candidatura del parco Alta Murgia come Geoparco Unesco, che ha trovato molto favorevole anche il ministro dell'Ambiente Sergio Costa recentemente in visita, è stata avviata una iniziativa anche con il Ministero dello Sviluppo economico: una serie di 5 francobolli che rappresentano i tesori geologici del Parco.

«Il Parco è un valore – conclude il presidente -, ormai è concetto acquisito, tanto che abbiamo la richiesta di comuni come Acquaviva delle fonti che vogliono entrarci. Il mio obiettivo è farne un'occasione di sviluppo per tutta la Regione in senso turistico e ambientale. Per riuscirci servono risorse, impegno e buona volontà nel lavorare tutti insieme».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie