Domenica 19 Settembre 2021 | 15:10

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Le atlete e la Lilt

Sulla Trani-Dubrovnik la vela è donna: ha il vento in poppa della prevenzione

Giovedì via alla regata, grande attesa per l‘equipaggio femminile

Sulla Trani-Dubrovnik la vela è donna: ha il vento in poppa della prevenzione

BARLETTA - Eolo e Poseidone sono emozionati come non mai. Non possono sfigurare. Devono essere più galanti del solito. Del resto non capita tutti i giorni di ospitare un equipaggio velico tutto al femminile. Avete letto bene: tutte donne. Duplice la rotta: quella della regata da Trani - Dubrovnik - si parte giovedì alle 10 dalle acque antistanti l’incantevole porto - e quella più importante, tracciata con il cuore, della prevenzione.

A scrivere questa meravigliosa pagina di impegno civile il progetto «Trame nel Vento» promosso dalle sezioni di Barletta-Andria-Trani e di Trieste dell’Aida (Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti) a favore delle attività della «Lilt» Lega Italiana lotta ai tumori presieduto a livello nazionale dal professor Francesco Schittulli e nella sesta provincia da Michele Ciniero.

Il concetto che queste meravigliose veliste veicoleranno, tra una strambata e l’apertura di uno spinnaker, è quello della cultura della prevenzione attraverso lo sport velico durante la diciannovesima edizione del tradizionale Trofeo Challenge organizzato dalla Lega Navale Trani, dall’Orsan Club Dubrovnik e dell’agenzia «Wave production». Una regata che unisce le due suggestive località poste sulle opposte sponde dell’Adriatico.

L’equipaggio della «Ibis» composto dall’ing. Rossella Palermo e arch. Angela Seccia (Barletta), arch. Lucia Krasovec Lucas (Trieste), ing. Claudia Bedini e arch. Alessandra Ricci (La Spezia); skipper Valeria Ruggiero e Cristina Cervellieri (Bari) è tanto felice quanto concentrato in merito alla necessità di centrare l'obiettivo di «lanciare un messaggio di speranza per tutte le donne, verso il mare e la terra», ha fatto sapere Lucia Krasovec Lucas dalla meravigliosa Trieste in procinto di raggiungere la Perla dell'Adriatico. «Siamo concentrate e ben consapevoli di onorare un impegno di alto valore. Un ringraziamento particolare al presidente della Lega navale Giuseppe D’Innella», ha dichiarato Rossella Palermo. Quella di Trani in realtà è la prima tappa di un impegno straordinario se si considera che immediatamente dopo l’esperienza della Trani-Dubrovnik l’equipaggio rosa dell’Aidia sarà a lavoro per preparare la 51ma Barcolana di Trieste il prossimo 13 ottobre «con l’obiettivo di proseguire l’impegno preso in sinergia con la Lilt». Buon vento a tutte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie