Lunedì 20 Settembre 2021 | 11:40

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Pelé rassicura tutti 'ogni giorno sto un po' meglio'

Pelé rassicura tutti 'ogni giorno sto un po' meglio'

 
ROMA
Ancellotti, sogno allenare Roma? Spero vinca con Mourinho

Ancellotti, sogno allenare Roma? Spero vinca con Mourinho

 
ROMA
Ancelotti, Serie A equilibrata, Inter può vincere scudetto

Ancelotti, Serie A equilibrata, Inter può vincere scudetto

 
TORINO
Juve: Chiesa "continuiamo lottare, risultati arriveranno"

Juve: Chiesa "continuiamo lottare, risultati arriveranno"

 
ROMA
Pallavolo:Ct Italia De Giorgi, nessuna magia, è solo inizio

Pallavolo:Ct Italia De Giorgi, nessuna magia, è solo inizio

 
ROMA
Pallavolo: De Giorgi, vittoria Europei merito del gruppo

Pallavolo: De Giorgi, vittoria Europei merito del gruppo

 
ROMA
Pallavolo: 3-2 alla Slovenia, l'Italia vince gli Europei

Pallavolo: 3-2 alla Slovenia, l'Italia vince gli Europei

 
ROMA
Pelè dall'ospedale: "Buon umore è la miglior medicina"

Pelè dall'ospedale: "Buon umore è la miglior medicina"

 
ROMA
Serie A: Juventus-Milan 1-1

Serie A: Juventus-Milan 1-1

 
ROMA
Calcio: Premier; United e Chelsea agganciano il Liverpool

Calcio: Premier; United e Chelsea agganciano il Liverpool

 
ROMA
Verona-Roma 3-2

Verona-Roma 3-2

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

TORINO

Hernanes, le mie cellule sono bianconere

Centrocampista Juventus 'qui l'ambiente è speciale'

Hernanes, le mie cellule sono bianconere

TORINO, 15 GEN - "Qui l'ambiente è così votato al successo, speciale, che, quando ne fai parte, cambiano i tuoi pensieri. E le tue cellule... diventano tutte bianconere". Anderson Hernanes de Carvalho Viana Lima, detto 'il Profeta', spiega così il dna vincente della Juventus. E ai microfoni di Sky Sport spiega come il tecnico Massimiliano Allegri lo ha trasformato da trequartista a centrocampista davanti alla difesa. "Sono arrivato per fare il trequartista, ma il mister mi ha convinto e ora mi sono adattato quasi completamente a giocare davanti alla difesa. Con la Samp e anche in altre partite credo di aver dato un buon contributo". Le sconfitte di inizio stagione, e le pesanti critiche rivolte all'ex interista, sono ormai soltanto un brutto ricordo. "All'inizio c'è stato un momento non positivo e alcune persone ne hanno approfittato per 'lanciare sassi più pesanti' di quanto si sarebbe dovuto - sottolinea -. Io però non do troppo peso ai giudizi, mi limito a leggere l'essenziale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie