Domenica 09 Agosto 2020 | 13:56

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Champions: Napoli eliminato, perde 3-1 a Barcellona

Champions: Napoli eliminato, perde 3-1 a Barcellona

 
ROMA
Paratici, via Sarri? considerazioni di una stagione

Paratici, via Sarri? considerazioni di una stagione

 
TORINO
Juventus, Andrea Pirlo è il nuovo allenatore

Juventus, Andrea Pirlo è il nuovo allenatore

 
TORINO
Ronaldo 'tempo di riflessioni, tifosi chiedono di più'

Ronaldo 'tempo di riflessioni, tifosi chiedono di più'

 
ROMA
Dpcm: Gravina soddisfatto "Primo passo per ripartire tutti"

Dpcm: Gravina soddisfatto "Primo passo per ripartire tutti"

 
ROMA
Ciclismo: belga Van Aert vince la Milano-Sanremo

Ciclismo: belga Van Aert vince la Milano-Sanremo

 
MILANO
Calcio: Inter, allenamento e tamponi verso Bayer

Calcio: Inter, allenamento e tamponi verso Bayer

 
BERGAMO
Calcio: Atalanta; Gollini, bandiera bianca, out 2 mesi

Calcio: Atalanta; Gollini, bandiera bianca, out 2 mesi

 
TORINO
Juve, infondate voci allontanamento Paratici

Juve, infondate voci allontanamento Paratici

 
TORINO
Juve ufficializza, Sarri esonerato

Juve ufficializza, Sarri esonerato

 
TORINO
Sarri verso l'esonero, attese comunicazioni Juve

Sarri verso l'esonero, attese comunicazioni Juve

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, la tenente sotto accusa per il balletto al giuramento dei sottufficiali della Marina

Taranto, balletto per TikTok al giuramento dei sottufficiali della Marina: tenente sotto accusa

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
LecceIl fatto
Ugento, colto da un improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

Ugento, colto da improvviso malore si schianta contro le auto in sosta: muore 75enne

 
Baril'Incidente
Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

Altamura, tragico schianto su via Laterza. Muore 67enne

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
FoggiaSanità
Foggia, l’Asl porta l'ospedale a domicilio

Foggia, la Asl porta l'ospedale a domicilio per chi non può muoversi

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

ROMA

Ciclismo: Lappartient, è splendido che vita riprenda dallo sport

Presidente Uci: "Le nostre sfide non sono però ancora finite"

Ciclismo: Lappartient, è splendido che vita riprenda dallo sport

ROMA, 01 AGO - "Siamo uno dei pochi sport che sta riuscendo a ripartire e tutte le parti coinvolte, dalle squadre agli atleti, agli organizzatori, sono felici di poter iniziare la stagione. Ora dobbiamo solo incrociare le dita e sperare che tutto vada al meglio fino a fine anno. E poi, da presidente dell'Uci, sono particolarmente felice di ripartire dall'Italia: sappiamo che questo Paese ha sofferto molto in questi mesi, ma ora ci siamo. La vita riprende anche dal ciclismo ed è splendido". Così David Lappartient, presidente dell'Unione Ciclistica Internazionale, presente oggi alla Strade Bianche, ha commentato ai microfoni della Rai la ripartenza della stagione del grande ciclismo con la gara di Rcs Sport. "Non è stato semplice per tutti ridisegnare il calendario e avere sei-sette mesi di gare compresse in tre mesi - ha aggiunto il n.1 del ciclismo mondiale - ma ci siamo riusciti. Per le squadre, soprattutto, era fondamentale gareggiare in questa stagione, altrimenti alcune di loro sarebbero scomparse: questo lo volevamo evitare. Le sfide non sono ancora finite". "Ci sono ancora chiusure, il Coronavirus si sposta anche in alcune parti della Spagna e altrove - conclude -: le autorità locali possono aver paura per il passaggio di una corsa, quindi negarne lo svolgimento sul loro territorio. Penso che quanto sta succedendo per la Milano-Sanremo non sia molto giusto, magari il prossimo anno quando la corsa non passerà più dai luoghi che quest'anno l'anno vietata, la penseranno diversamente. Ma ovviamente il potere è tutto delle autorità locali e dei Governi, come Uci dobbiamo seguire le loro indicazioni: il problema è che, a volte, abbiamo pochissimo tempo per adattarci. Così è stato per la Milano-Sanremo, con il percorso che è stato cambiato all'ultimo. Nel ciclismo, comunque, tutto è possibile". (ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie