Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 17:20

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Giorgetti, riforma buona, sport non si ancori a passato

Giorgetti, riforma buona, sport non si ancori a passato

 
ROMA
Roma: Cristante,ambientamento non facile

Roma: Cristante,ambientamento non facile

 
TORINO
Basket: Leonis, interesse per Torino

Basket: Leonis, interesse per Torino

 
ROMA
Coni: Abbagnale, non temo il cambiamento

Coni: Abbagnale, non temo il cambiamento

 
SALERNO
Minala ritorna nella Salernitana

Minala ritorna nella Salernitana

 
WENGEN (SVIZZERA)
Sci: Feuz più veloce in prova a Wengen

Sci: Feuz più veloce in prova a Wengen

 
ROMA
Coni: Pancalli, concertazione su decreti

Coni: Pancalli, concertazione su decreti

 
ROMA
Giochi26:Giorgetti,costi a organizzatori

Giochi26:Giorgetti,costi a organizzatori

 
Tennis: Australia, Federer soffre ma passa al terzo turno

Tennis: Australia, Federer soffre ma passa al terzo turno

 
ROMA
Valente: Nostro mandato migliorare sport

Valente: Nostro mandato migliorare sport

 
ROMA
Aus Open, anche Fabbiano al terzo turno

Aus Open, anche Fabbiano al terzo turno

 

ROMA

Van den Driessche, bici-motorino non mia

Ciclista belga in lacrime: 'scambiata con altra identica'

Van den Driessche, bici-motorino non mia

ROMA, 31 GEN - "Quella bici non era la mia". Si difende così la giovane ciclista belga Femke Van den Driessche, divenuta la pietra dello scandalo perchè scoperta ieri ai Mondiali di ciclocross di Zolder con una bicicletta dotata di un motorino nascosto nel telaio. "Non era la mia, ma quella di un amico, identica alla mia, e mi è finita in mano a causa di un malinteso di un meccanico", ha spiegato oggi in lacrime durante un'intervista alla testata on line belga Sporza. "Non ho paura dell'inchiesta, so di non aver fatto nulla di male - ha concluso la ciclista -, ma sono consapevole che mia carriera potrebbe essere finita, anche se spero di avere una seconda possibilità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400