Mercoledì 26 Giugno 2019 | 00:44

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Mondiali: Gravina, ragazze storiche

Mondiali: Gravina, ragazze storiche

 
ROMA
Malagò, mai rischiato ritiro dalla corsa

Malagò, mai rischiato ritiro dalla corsa

 
ROMA
Bonansea "Siamo state fantastiche"

Bonansea "Siamo state fantastiche"

 
ROMA
Bertolini "Stiamo facendo grandi cose"

Bertolini "Stiamo facendo grandi cose"

 
ROMA
Da breakdance a surf, Cio conferma l'ok

Da breakdance a surf, Cio conferma l'ok

 
MONTPELLIER (FRANCIA)
Mondiali: 2-0 a Cina, azzurre ai quarti

Mondiali: 2-0 a Cina, azzurre ai quarti

 
MILANO
Lukaku-Inter?Sogno ma niente impossibile

Lukaku-Inter?Sogno ma niente impossibile

 
VENEZIA
Milano-Cortina: Zaia, servono manager

Milano-Cortina: Zaia, servono manager

 
ROMA
A Roma la XV edizione della Safe Cup

A Roma la XV edizione della Safe Cup

 
VENEZIA
Tacopina, lavoriamo a riammissione in B

Tacopina, lavoriamo a riammissione in B

 
VENEZIA
Zaia applaudito in sede Giunta veneta

Zaia applaudito in sede Giunta veneta

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Machach, talento francese del Napoliè l'ultima idea intrigante del Bari

Machach, talento francese del Napoli è l'ultima idea intrigante del Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

Barletta, tentano di rubare la pensione ad anziana: arrestati

 
BariLa cerimonia
Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

Santeramo, il vicepremier Di Maio inaugura la biblioteca comunale

 
HomeLa richiesta
ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

ArcelorMittal, i sindacati chiedono incontro urgente con Di Maio

 
BrindisiL'inseguimento
Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

Fasano, sventato furto nel negozio «Acqua&Sapone»: ladri in fuga

 
LecceIn salento
Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

Tragedia a Torre Chianca: 66enne annega e muore sotto gli occhi dei bagnanti

 
FoggiaIeri sera
Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

Foggia: in 3 tentano di rubare auto, passante chiama cc

 
PotenzaNel potentino
Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

Melfi, rubano 110 pannelli fotovoltaici: denunciati 3 cittadini del Burkina Faso

 

i più letti

RICCIONE

Giro: la sfida di Conti, resto in rosa finché reggo

Giro: la sfida di Conti, resto in rosa finché reggo

RICCIONE, 20 MAG - La maglia rosa indossata a San Giovanni Rotondo, in una delle enclave della cristianità, a pochi passi da dove riposa Padre Pio, il santo degli sportivi. Quel giorno, Valerio Conti salì alla ribalta dello sport nazionale, permettendo all'Italia di risalire sul tetto del Giro dopo poco meno di tre anni dal trionfo di Vincenzo Nibali a Torino. Da mercoledì a domenica, Valerio Conti è sempre in rosa. Ieri aveva un solo obiettivo, nella crono disputata ieri da Riccione a San Marino: difendere quella maglia indossata quasi per caso. Fatto. Il ritardo di 3'34" accusato nei confronti del vincitore di tappa, Primoz Roglic, gli ha permesso di restare sul tetto del Giro d'Italia di ciclismo. La sua resta una prova da incorniciare, se rapportata a quella di altri due big favoriti per il podio (se non addirittura per il successo a Verona) come l'inglese Simon Yates e il colombiano Miguel Angel Lopez, che hanno pagato rispettivamente 3'11" e 3'45" a Roglic. Salvo clamorose e impreviste sorprese, Conti resterà in rosa almeno fino a giovedì. "Ho cercato di gestirmi al meglio - ha detto il romano oggi, in conferenza stampa, in occasione del giorno di riposo della corsa -. Dalla macchina mi davano i tempi di chi era più pericoloso, ero tranquillo e concentrato. Avevo delle pressioni, ma penso di averle gestite bene, limitando peraltro i rischi. Il finale è stato molto complicato, perché pioveva talmente forte che non vedevo nulla. Cosa succederà adesso? Finché potrò, fino a quando gambe e cuore me lo consentiranno, difenderò il primato". Conti confessa di "vivere alla giornata" e di essere lusingato per "avere regalato la prima maglia da leader di un grande Giro alla UAE Emirates". "Dovrò lottare ogni giorno - spiega - questo è certo. Non penso a quando potrei perdere la maglia ma, il giorno in cui dovesse accadere, punterei ad altri traguardi. A un piazzamento di prestigio, per esempio. Non è poco".(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie