Martedì 13 Novembre 2018 | 16:45

NEWS DALLA SEZIONE

MILANO
Skriniar, ko con Inter può farci bene

Skriniar, ko con Inter può farci bene

 
ROMA
Moto: fine collaborazione Stoner-Ducati

Moto: fine collaborazione Stoner-Ducati

 
VERONA
Calcio: Chievo ha deciso, panchina a Di Carlo

Calcio: Chievo ha deciso, panchina a Di Carlo

 
FIRENZE
Calcio: Azzurri. Verratti,"primo posto è sfida, ci crediamo"

Calcio: Azzurri. Verratti,"primo posto è sfida, ci crediamo"

 
FIRENZE
Verratti, insulti? Bisogna fermare gare

Verratti, insulti? Bisogna fermare gare

 
ROMA
Accordo Coni-FSN per sport e natura

Accordo Coni-FSN per sport e natura

 
ROMA
Coni, Giorgetti "riforma? passi avanti"

Coni, Giorgetti "riforma? passi avanti"

 
ROMA
Nicchi, basta massacro nostri arbitri

Nicchi, basta massacro nostri arbitri

 
ROMA
Moglie Schumacher "è un combattente"

Moglie Schumacher "è un combattente"

 
UDINE
Udinese, Velazquez verso l'esonero

Udinese, Velazquez verso l'esonero

 
GENOVA
Preziosi amareggiato per striscione

Preziosi amareggiato per striscione

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

MILANO

Ippica, a Tusk il gp del Jockey Club

Anda Muchacho centra il Di Capua,il Gran Criterium a Mission Boy

Ippica, a Tusk il gp del Jockey Club

MILANO, 21 OTT - E' l'inglese Raymond Tusk a spuntarla nel Gran Premio del Jockey Club. Sulla pista dell'ippodromo Snai San Siro, il purosangue di tre anni, ha fatto sua la corsa di Gruppo 2 (257.400 euro di montepremi) anche grazie al fantino Peter Spencer James, capace di resistere nel finale nel testa a testa con i favoriti Walsingham e Night Music. Nella giornata clou del galoppo milanese, con la festa della birra in scena nei viali dell'ippodromo e un milione in palio in pista, ha strappato applausi Anda Muchacho della scuderia milanese Incolinx: al rientro dopo mesi di stop, ha sorpreso conquistando il Gp Di Capua (stesso montepremi del Jockey Club) con in sella Fabio Branca, davanti a Degas e Ancient Spirit. Nel Gran Criterium (286 mila euro di montepremi) Mission Boy ha confermato di essere il miglior cavallo italiano di due anni in circolazione, vincendo nettamente il Gran Criterium. Montato da Carlo Fiocchi, si è lasciato alle spalle il tedesco Quest the Moon, dato per favorito, e l'inglese Revelstoke.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400