Martedì 23 Ottobre 2018 | 15:31

NEWS DALLA SEZIONE

PARMA
Parma saluta cinesi,60% a cordata locale

Parma saluta cinesi,60% a cordata locale

 
ROMA
Allenamento Paris Saint Germain

Allenamento Paris Saint Germain

 
ROMA
Marquez, e ora il titolo costruttori

Marquez, e ora il titolo costruttori

 
Calcio Under 19, Arabia Saudita-Cina a Bekasi

Calcio Under 19, Arabia Saudita-Cina a Bekasi

 
Sitting Volley,Estonia-Polonia agli Invictus Games di Sidney

Sitting Volley,Estonia-Polonia agli Invictus Games di S...

 
ROMA
Ryder Cup 2020, la proposta di Azinger

Ryder Cup 2020, la proposta di Azinger

 
ROMA
WGC, F. Molinari sfida Koepka e Johnson

WGC, F. Molinari sfida Koepka e Johnson

 
NBA: New York Knicks vs Milwaukee Bucks

NBA: New York Knicks vs Milwaukee Bucks

 
ROMA
Mondiali Ginnastica, 12 azzurri in gara

Mondiali Ginnastica, 12 azzurri in gara

 
ROMA
Lizhou International, Fabbiano avanti

Lizhou International, Fabbiano avanti

 
ROMA
Sassuolo, De Zerbi "contento del pari"

Sassuolo, De Zerbi "contento del pari"

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

TRENTO

Ceferin, con me in Uefa niente Superlega

"Ci sarebbe danno a livello mondiale, pensiamo a sistema aperto"

Ceferin, con me in Uefa niente Superlega

TRENTO, 12 OTT - Superlega? Non se ne parla. Aleksander Ceferin sceglie Trento, il Festival dello Sport e un parterre d'eccezione (Andrea Agnelli e Urbano Cairo) per dire chiaro e tondo che il 'supercampionato' d'Europa non vedrà mai la luce, almeno sotto la sua presidenza. "Una Superlega europea danneggerebbe il calcio a livello mondiale - ha detto il n.1 dell'Uefa - alla fine diventerebbe noiosa. Per me è fuori questione e finché sarò in questa posizione combatterò perché questo progetto non si realizzi. Se pensiamo a una Lega chiusa allora dimentichiamoci lo sviluppo e anche il calcio è destinato a morire: a qual punto si penserebbe solo ai risultati e a nulla più. Quello a cui oggi dobbiamo pensare è avere invece un sistema aperto, un sistema dinamico. Non dimentichiamo che il calcio è un mondo a sé. Quando è scoppiata la crisi economica, il calcio è stato l'unico settore paradossalmente a crescere, perché vive di vita propria e noi questo calcio vogliamo migliorare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400