Domenica 18 Novembre 2018 | 17:35

NEWS DALLA SEZIONE

Sci:salto, Dawid Kubacki alla Coppa del mondo in Polonia

Sci:salto, Dawid Kubacki alla Coppa del mondo in Polonia

 
MotoGp Valencia,Dovizioso vince l'ultima gara della stagione

MotoGp Valencia,Dovizioso vince l'ultima gara della stagione

 
Il MotoGp di Valencia corso sotto al diluvio

Il MotoGp di Valencia corso sotto al diluvio

 
MotoGp, Marc Marquez al termine della gara di Valencia

MotoGp, Marc Marquez al termine della gara di Valencia

 
CREMONA
Basket: Serie A, Cremona-Varese 79-82

Basket: Serie A, Cremona-Varese 79-82

 
ROMA
Nations League: Inghilterra-Croazia 2-1

Nations League: Inghilterra-Croazia 2-1

 
Golf, Danny Willett con la famiglia dopo la vittoria a Dubai

Golf, Danny Willett con la famiglia dopo la vittoria a Dubai

 
ROMA
MotoGp: Dovizioso vince Gp di Valencia

MotoGp: Dovizioso vince Gp di Valencia

 
ROMA
Baldini, "Riforma Coni sia condivisa"

Baldini, "Riforma Coni sia condivisa"

 
Pattinaggio, coppia russa durante la Rostelecom Cup a Mosca

Pattinaggio, coppia russa durante la Rostelecom Cup a Mosca

 
Marcel Hirscher durante lo slalom di Cdm a Levi (Finlandia)

Marcel Hirscher durante lo slalom di Cdm a Levi (Finlandia)

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

GENOVA

Ballardini, dopo ko attenzione e furore

'Bologna non è facile da affrontare malgrado avvio complicato'

Ballardini, dopo ko attenzione e furore

GENOVA, 15 SET - "Attenzione e furore": Davide Ballardini indica la strada al suo Genoa nella sfida di domani contro il Bologna. L'obiettivo è quello di riscattare la brutta sconfitta a Reggio Emilia col Sassuolo prima della sosta. Un ko che secondo il tecnico genoano ha una precisa spiegazione: "Ci siamo sentiti talmente bravi da sottovalutare la posizione corretta e il livello di grinta con cui interpretare diverse situazioni della partita. Quando si è così convinti è giusto subire delle bastonate". Massima concentrazione e guai a fare lo stesso errore, l'invito di Ballardini è questo ai suoi giocatori. Una prestazione negativa quella di Reggio Emilia che ha coinvolto tutti compreso il portiere Marchetti, a cui però il tecnico ribadisce la sua totale fiducia: "Ha subito la nostra superficialità, non c'entra nulla con quello che è successo. Radu non è una sorpresa, siamo contenti di averlo". E poi sul Bologna aggiunge: "Non è facile da affrontare nonostante sia stato protagonista di un avvio un po' complicato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400