Sabato 19 Gennaio 2019 | 06:05

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Huawei:Trudeau,da Cina interessi-minacce

Huawei:Trudeau,da Cina interessi-minacce

 
MILANO
Basket: Eurolega, Vitoria-Milano 80-75

Basket: Eurolega, Vitoria-Milano 80-75

 
ROMA
Campionati Fia,i piloti italiani davanti

Campionati Fia,i piloti italiani davanti

 
MILANO
Milan e Genoa verso accordo per Piatek

Milan e Genoa verso accordo per Piatek

 
NAPOLI
Koulibaly: Grassani, 'persa occasione"

Koulibaly: Grassani, 'persa occasione"

 
ROMA
Dovizioso "Ducati lotterà per il titolo"

Dovizioso "Ducati lotterà per il titolo"

 
Sci: Sci Alpino femminile, Ramona Siebenhofer (Austria)

Sci: Sci Alpino femminile, Ramona Siebenhofer (Austria)

 
Tennis: Australia Open, Belinda Bencic (Svizzera)

Tennis: Australia Open, Belinda Bencic (Svizzera)

 
ROMA
Corte Figc, respinto ricorso Koulibaly

Corte Figc, respinto ricorso Koulibaly

 
ROMA
Sci: Goggia pronta al rientro

Sci: Goggia pronta al rientro

 
ROMA
Golf: European Tour, Callaway è partner

Golf: European Tour, Callaway è partner

 

ROMA

Sfuriata Williams, Wta difende tennista

Ad Simon: "Garantire a tutti i giocatori lo stesso trattamento"

Sfuriata Williams, Wta difende tennista

ROMA, 10 SET - Nella lite fra Serena Williams e il giudice di gara avvenuta durante e dopo la finale agli Us Open, la Wta si schiera apertamente con la supercampionessa americana. Ieri la Williams aveva protestato vivacemente contro l'arbitro e ricevuto una punizione in partita. Un giudice di sedia che penalizza in maniera molto dubbia la star del tennis mondiale, allontanando irrimediabilmente il sogno di un altro titolo del Grande Slam, insomma è ormai diventato un caso, con le accuse di sessismo rivolte al giudice. Oggi è sceso in campo anche Steve Simon, amministratore delegato della Wta, il circuito mondiale dei tornei femminili, secondo il quale la finale degli Us Open ha portato "alla ribalta la questione se diversi standard siano applicati agli uomini e alle donne nell'officiare le partite". Secondo il capo della Wta "non dovrebbero esserci differenze negli standard di tolleranza fra uomini e donne" e bisogna "garantire che tutti i giocatori siano trattati allo stesso modo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400