Domenica 21 Ottobre 2018 | 10:24

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Marquez, oggi rischiato ma tutto bene

Marquez, oggi rischiato ma tutto bene

 
ROMA
Moto2: Quartararo punito, vince Bagnaia

Moto2: Quartararo punito, vince Bagnaia

 
ROMA
Marquez, m'è uscita spalla mentre gioivo

Marquez, m'è uscita spalla mentre gioivo

 
Giappone, Marc Marquez campione del mondo della MotoGp

Giappone, Marc Marquez campione del mondo della MotoGp

 
ROMA
MotoGp: Marquez campione del mondo

MotoGp: Marquez campione del mondo

 
ROMA
Dovizioso, deluso ma Marquez bravissimo

Dovizioso, deluso ma Marquez bravissimo

 
ROMA
Marquez "colto occasione, peccato Dovi"

Marquez "colto occasione, peccato Dovi"

 
ROMA
MotoGp: Marquez campione del mondo

MotoGp: Marquez campione del mondo

 
ROMA
Gp Giappone: Quartararo vince in Moto2

Gp Giappone: Quartararo vince in Moto2

 
ROMA
F1: Usa, pole Hamilton poi Vettel e Kimi

F1: Usa, pole Hamilton poi Vettel e Kimi

 
UDINE
Udinese:Velazquez,ora far punti a Genova

Udinese:Velazquez,ora far punti a Genova

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

SAN PAOLO

F1: Barrichello, sono guarito da tumore

Ex pilota: "io fortunato, solo pochi non hanno ricadute"

F1: Barrichello, sono guarito da tumore

SAN PAOLO, 17 APR - "Ho avuto un tumore, mi è stato rimosso e quando sono uscito dall'ospedale mi è stato detto che solo il 14% delle persone che ne ha avuti di questo tipo non ha ricadute. Sono un uomo fortunato". La confessione è di Rubens Barrichello fatta in un programma di TvGlobo, quando l'ex pilota di F1 ha mostrato una vistosa cicatrice sul collo. La scoperta della malattia risale allo scorso febbraio. "Ero a casa e mi stavo facendo una doccia - ha raccontato Barrichello -, quando mi è venuto un dolore molto forte alla testa. Mi sono sdraiato a terra perché non volevo svegliare nessuno, però il dolore era troppo forte. Ho capito che era una cosa seria, bisognava andare in ospedale: grazie a Dio mia moglie Silvana era a casa e insieme abbiamo deciso di chiamare un amico medico. Lui ha capito subito che non stavo bene Quando sono arrivato, hanno messo un catetere nell'inguine e la vena si era chiusa. Quando ho lasciato l'ospedale, mi è stato detto che solo il 14% delle persone va via bene come è capitato a me".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400