Lunedì 27 Settembre 2021 | 16:33

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
'La Cia voleva rapire e assassinare Assange'

'La Cia voleva rapire e assassinare Assange'

 
ROMA
Afghanistan: i Talebani vietano il taglio delle barbe

Afghanistan: i Talebani vietano il taglio delle barbe

 
MADRID
Migranti: ancora sbarchi nel sud della Spagna

Migranti: ancora sbarchi nel sud della Spagna

 
BRUXELLES
Cpi concentra indagini su talebani in Afghanistan

Cpi concentra indagini su talebani in Afghanistan

 
MADRID
Puigdemont arrivato a Bruxelles

Puigdemont arrivato a Bruxelles

 
BERLINO
Germania: Linke entra nel Bundestag grazie ai 3 mandati diretti

Germania: Linke entra nel Bundestag grazie ai 3 mandati diretti

 
Corea Sud: Moon apre a divieto consumo carne di cane

Corea Sud: Moon apre a divieto consumo carne di cane

 
PARIGI
Francia: al via processo in appello a Sid-Ahmed Ghlam

Francia: al via processo in appello a Sid-Ahmed Ghlam

 
MOSCA
Lukashenko, Usa creano basi Nato mascherate in Ucraina

Lukashenko, Usa creano basi Nato mascherate in Ucraina

 
PECHINO
La Cina vara una stretta sugli aborti

La Cina vara una stretta sugli aborti

 
ROMA
Terremoti: Grecia, scossa di magnitudo 6.1 a Creta

Terremoti: Grecia, scossa di magnitudo 6.1 a Creta

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Cecenia - Le forze federali uccidono 7 guerriglieri

Ancora scontri a meno di due settimane dalle elezioni presidenziali locali nella repubblica autonoma russa del Caucaso. L'episodio è avvenuto durante un'operazione di rastrellamento compiuto dalle truppe di Mosca
Cecenia
MOSCA - Ancora scontri a meno di due settimane dalle elezioni presidenziali locali nella repubblica autonoma russa della Cecenia (Caucaso), dove nelle ultime ore - stando a fonti militari - le forze federali hanno ucciso sette guerriglieri nel distretto di Urus Martan.
L'episodio - riferiscono le agenzie russe - è avvenuto a poca distanza dal villaggio di Martan-Ciù, durante un'operazione di rastrellamento compiuto dalle truppe di Mosca. I militari, secondo un portavoce, hanno individuato un gruuppo di 10 ribelli: ne è nato un conflitto a fuoco nell'ambito del quale sette guerriglieri sono stati uccisi. Altri tre sono invece riusciti a fuggire in una area boscosa.
Nello stesso tempo le autorità militari di Mosca e quelle del governo locale ceceno unionista hanno smentito notizie recenti diffuse da un sito internet vicino alla guerriglia islamico-indipendentista secondo le quali alcuni soldati russi sarebbero stati uccisi in due imboscate condotte contro altrettanti convogli federali vicino a Nozhai Iurt e a Galaity. «Neppure un singolo convoglio è stato attaccato nelle ultime ore, si tratta di assolute menzogne», ha detto in particolare all'agenzia Interfax il portavoce del ministero repubblicano dell'interno ceceno Ruslan Atsaiev.
La tensione resta in ogni modo alta nella regione, che si prepara alle controverse elezioni presidenziali locali del 29 agosto per dare un successore ad Akhmad Kadyrov, il leader unionista ucciso dalla guerriglia il 9 maggio scorso. Elezioni che rientrano nel processo politico promosso dal Cremlino per confermare l'appartenenza della Cecenia alla Russia, ribadendo il no a ogni forma di dialogo con la guerriglia islamica.
Il voto appare destinato a sancire la vittoria pressohè scontata di Alu Alkhanov, già ministro dell'interno regionale, sostenuto a Mosca dal presidente Vladimir Putin e in Cecenia dall'entourage dello scomparso Kadyrov.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie