Venerdì 24 Settembre 2021 | 23:15

NEWS DALLA SEZIONE

WASHINGTON
Canada: Chiesa cattolica chiede scusa per abusi su nativi

Canada: Chiesa cattolica chiede scusa per abusi su nativi

 
L'AVANA
Cuba: liberata dopo breve detenzione la dissidente Soler

Cuba: liberata dopo breve detenzione la dissidente Soler

 
BOLOGNA
Zaki: Amnesty, preoccupati e preparati a scenario peggiore

Zaki: Amnesty, preoccupati e preparati a scenario peggiore

 
ROMA
Germania: sondaggio, è testa a testa tra Cdu e Spd

Germania: sondaggio, è testa a testa tra Cdu e Spd

 
GINEVRA
Siria: Onu, oltre 350.000 morti documentati

Siria: Onu, oltre 350.000 morti documentati

 
NEW YORK
Wsj, accordo con Usa, Lady Huawei potrà tornare in Cina

Wsj, accordo con Usa, Lady Huawei potrà tornare in Cina

 
ROMA
Sudafrica: Zuma dimesso da ospedale, sconterà pena a casa

Sudafrica: Zuma dimesso da ospedale, sconterà pena a casa

 
NEW YORK
Di Maio, 2021 anno record export, meglio di Francia-Germania

Di Maio, 2021 anno record export, meglio di Francia-Germania

 
WASHINGTON
Biden, 20 milioni americani hanno diritto a terza dose ora

Biden, 20 milioni americani hanno diritto a terza dose ora

 
SASSARI
Giudice libera Puigdemont, ma dovrà restare in Sardegna

Giudice libera Puigdemont, ma dovrà restare in Sardegna

 
PARIGI
Eliseo, colloquio telefonico tra Macron e Johnson

Eliseo, colloquio telefonico tra Macron e Johnson

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Ricerca spagnola: principio attivo della cannabis inibisce i tumori

Ricercatori della facoltà di chimica dell'Università Complutense di Madrid sperimentano da un anno sugli umani un principio attivo che inibisce la proliferazione delle cellule tumorali nei gliobastomi cerebrali
MADRID - Un gruppo di ricercatori della facoltà di chimica dell'Università Complutense di Madrid sta sperimentando da un anno su pazienti umani un principio attivo della cannabis che inibisce la proliferazione delle cellule tumorali nei gliobastomi cerebrali.
Cristina Blazquez, del gruppo di Manuel Guzman che porta avanti da sette anni gli studi al riguardo, ha detto al quotidiano El Pais che adesso «per la prima volta» è stato descritto il processo attraverso il quale uno dei componenti della cannabis, il delta-nove-tetrahidrocannabinol - Thc) inibisce la formazione di vasi sanguigni nei tumori cerebrali, la cosiddetta angiogenesi) lasciando così le cellule senza alimento e impedendone la proliferazione.
I risultati dei test su nove pazienti di due ospedali di Madrid sono pubblicati ora sull'ultimo numero della rivista Cancer Research. Già quattro anni fa il gruppo di Guzman aveva pubblicato su Nature i risultati dei suoi studi sui topi.
Blazquez, coautrice dell'articolo su Cancer Research, spiega che i pazienti madrileni non «fumano» hashish ma il principio attivo estratto dalla cannabis viene introdotto direttamente nelle parti interessate del cervello attraverso apposite cannule.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie