Mercoledì 29 Settembre 2021 | 01:45

NEWS DALLA SEZIONE

Eruzione Canarie: lava raggiunge Oceano, timori nubi tossiche

Eruzione Canarie: lava raggiunge Oceano, timori nubi tossiche

 
Ecuador: scontri in carcere, 24 detenuti morti e 42 feriti

Ecuador: scontri in carcere, 24 detenuti morti e 42 feriti

 
GINEVRA
Rapporto su abusi sessuali in Congo, capo dell'Oms si scusa

Rapporto su abusi sessuali in Congo, capo dell'Oms si scusa

 
BERLINO
Csu: 'Rispettare il voto, Scholz provi a formare il governo'

Csu: 'Rispettare il voto, Scholz provi a formare il governo'

 
ROMA
Il rettore di Kabul vieta l'università alle donne

Il rettore di Kabul vieta l'università alle donne

 
SARAJEVO
Migranti: Bosnia, nuovo rogo nel campo di Lipa

Migranti: Bosnia, nuovo rogo nel campo di Lipa

 
BOGOTÀ
Colombia: morto dopo un raid il capo della guerriglia Eln

Colombia: morto dopo un raid il capo della guerriglia Eln

 
MOSCA
Mosca apre nuova indagine per estremismo contro Navalny

Mosca apre nuova indagine per estremismo contro Navalny

 
WASHINGTON
Obama, tassare ricchi come me per finanziare agenda Biden

Obama, tassare ricchi come me per finanziare agenda Biden

 
MADRID
Spagna: governo Sánchez approva l'aumento del salario minimo

Spagna: governo Sánchez approva l'aumento del salario minimo

 
BOLOGNA
Zaki: Amnesty Italia, rinvio lungo che sa di punizione

Zaki: Amnesty Italia, rinvio lungo che sa di punizione

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Referendum - «In Venezuela si rischia il caos»

Il politologo venezuelano Juan Toro: il Paese «si sta incamminando verso ore di tensione perchè governo e opposizione si accingono a cantare vittoria» nel referendum revocatorio del mandato del presidente Hugo Chavez. Per scongiurare disordini, in campo l'ex presidente Usa Jimmy Carter
Referendum - «In Venezuela si rischia il caos»
CARACAS - L'opposizione venezuelana sembra orientata, passata da poco l'una di notte (le 7 italiane), a preparare festeggiamenti in vista di una possibile vittoria nel referendum revocatorio del mandato del presidente Hugo Chavez.
Sia il portavoce del Coordinamento democratico, Jesus Torrealba, sia il rappresentante di "gente del petrolio", Juan Fernandez, hanno rilasciato dichiarazioni all'emittente televisiva Globovision di carattere diplomatico, ma da cui trapelava chiaramente la convizione di disporre già di dati che parlano di una vittoria.
In particolare Fernandez ha rivolto un appello «a tutti i nostri rappresentanti di lista e scrutatori a venire nella Quinta Monteverde (quartier generale dell'opposizione) per attendere il primo bollettino del Consiglio nazionale elettorale (Cne) e poi festeggiare con i risultati di cui disponiamo».
Nello stesso tempo il presidente Hugo Chavez si apprestava a condurre una conferenza stampa durante la quale, si presume, potrebbe fornire dati positivi per il no alla revoca del suo mandato.
Tenuto conto di questo, il politologo venezuelano Juan Toro, ha dichiarato che il Venezuela «si sta incamminando verso ore di tensione perchè governo e opposizione si accingono a cantare vittoria».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie